Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Il 4 Dicembre 2016, al Referendum Costituzionale, cosa voterai?

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

Guy Fawkes e il grande complotto di Londra del 5 Novembre 1605...

Ritratto di Guy Fawkes (Trelleek) Guy Fawkes ( York , 13 aprile 1570 – Londra , 31 gennaio 1606 ) è stato un militare inglese . N...

domenica 19 febbraio 2012

Adriano Celentano: "Chiudere Avvenire e Famiglia Cristiana!" (Festival di San Remo 2012)


Prima parte del lungo intervento di Adriano Celentano al Festival di Sanremo. Il suo ingresso sul palco è stato preceduto dal rumore terribile degli scoppi di bombe aeree, con sirene ululanti e immagini di edifici in fiamme e di aerei che bombardano obiettivi a terra e in mare. Celentano esordisce con un attacco durissimo ai preti: "non sanno regolare gli audio. Se c'e' una cosa che non sopporto, non solo dei preti ma anche dei frati, e' che nei loro argomenti, quando fanno la predica non parlano mai della cosa piu' importante, cioe' del motivo per cui siamo nati, quel motivo nel quale e' insito il cammino verso il traguardo, quel traguardo che segna non la fine di un'esistenza ma l'inizio di una nuova vita. I preti non parlano mai del paradiso, quasi come a dare l'impressione che l'uomo sia nato per morire. Ma noi non siamo nati per morire, siamo nati per vivere. Che cazzo di vita e' questa qua? lo spread, l'economia...". E prosegue con la critica feroce di giornali come 'Avvenire' e Famiglia Cristiana, definiti "inutili", testate "ipocrite" e che - ha detto esplicitamente - "devono chiudere".
Celentano ha continuato dicendo che questi giornali "si occupano di politica e delle beghe del mondo. Senza contare i malati terminali, che anche se non lo dicono, loro sono consapevoli di cio' a cui stanno andando incontro. Loro pero', Famiglia Cristiana e l'Avvenire, non la pensano cosi'. Per loro il discorso di Dio occupa poco spazio, lo spazio delle loro testate ipocrite, le critiche che fanno a uno come don Gallo che ha dedicato la sua vita, ancora adesso, per aiutare gli ultimi, e di ultimi ce ne sono tanti". Celentano ha toccato anche il tema del lavoro: "Sulla torre della stazione centrale di Milano ci sono operai che dall'8 dicembre stanno li' a protestare contro la cancellazione dei posti di lavoro.
Montezemolo ha fatto bene a fare il treno veloce, bello, confortevole. E' giusto fare l'Alta velocita', pero' bisogna bilanciare la velocita' con qualcosa di lento, e allora Montezemolo ti dico che devi fare un treno lento, che magari si chiama lumaca da cui si vedono le bellezze d'Italia". Poi ha guardato verso la prima fila dell'Ariston, dove c'erano il direttore di Rai1 Mazza, il direttore artistico Mazzi, ed altri, chiedendo "state bene?". E tornando a Montezemolo, "sono sicuro che lo fara'. A quel punto e' entrata in scena Elisabetta Canalis. Come ti chiami? "Italia". Resta un po' qui. "Non posso, qui sto perdendo la mia bellezza". Tornerai? "Si', se gli italiani lo vorranno!"

Fonte: http://www.youtube.com/user/terzarepubblica2012

Nessun commento:

ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!