Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Il 4 Dicembre 2016, al Referendum Costituzionale, cosa voterai?

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

Guy Fawkes e il grande complotto di Londra del 5 Novembre 1605...

Ritratto di Guy Fawkes (Trelleek) Guy Fawkes ( York , 13 aprile 1570 – Londra , 31 gennaio 1606 ) è stato un militare inglese . N...

domenica 16 settembre 2012

I ribelli Jihadisti in Siria vogliono una teocrazia basata sulla sharia e sulla legge del Corano: ecco il vero motivo che sta alla base della rivolta armata contro Assad, appoggiata ingiustamente e ipocritamente dall'Occidente, dalla Turchia e dall'Arabia Saudita! I poteri forti e la Massoneria occulta hanno l'obiettivo di destabilizzare l'intera area medio-orientale per continuare ad alimentare i loschi traffici che gravitano intorno a quello del petrolio, cioè di armi, diamanti e oro...i poteri occulti guidati dalla loggia degli Illuminati vuole continuare ad arricchirsi indiscriminatamente sfruttando le risorse naturali e le popolazioni piu' povere e ignoranti! Ecco perchè dobbiamo appoggiare il Governo legittimo di Assad in Siria, sperando in una resa dei ribelli che hanno tra le fila per lo piu' mercenari e assassini di mestiere, inviati e pagati dall'Arabia Saudita, dalla Turca e dall'Occidente (Europa compresa) con in prima linea sul territorio la C.I.A. (Il servizio segreto Americano) così come hanno fatto con Gheddafi in Libia, anche in Siria puntano a creare un clima di tensione e di caos con uno Stato che senza Assad diventerà ingovernabile alla pari dell'Iraq, della Libia, dell'Egitto, dell'Afghanistan...meglio il Governo laico di Assad che un governo basato sul fondamentalismo Islamico piu' cruento e intollerante!!!

DAMASCO (SIRIA) – Un chirurgo francese è tornato dopo 2 settimane da un ospedale di Aleppo. Dice che lì vi sono combattenti francesi ispirati ispirati al pistolero Merah di Tolosa e che la Turchia ha provocato delle inondazioni sul confine per fermare i profughi.
(Nel frattempo il nostro ministro Terzi:   Italia invia in Turchia 30 tonnellate di beni umanitari per profughi siriani )
9 sett – Un chirurgo francese che ha curato i combattenti ad Aleppo ha detto che gli islamisti stranieri intenti a trasformare la Siria in una teocrazia autocratica hanno gonfiato le fila dei ribelli che combattono per rovesciare il presidente Bashar al-Assad e stanno conducendo una “guerra santa“.
Jacques Beres, co-fondatore di medico Medici Senza Frontiere carità, è tornato dalla Siria venerdì sera dopo aver trascorso due settimane a lavorare clandestinamente in un ospedale della città settentrionale siriana assediata.
Sabato, in un’intervista alla Reuters nel suo appartamento al centro di Parigi, il  medico 71enne, ha detto che, contrariamente alle sue precedenti visite a Homs e Idlib all’inizio di quest’anno, circa il 60 per cento di coloro che aveva trattato questa volta erano combattenti ribelli e che almeno la metà di loro non erano siriani.
Essi dicono che non sono direttamente interessati alla caduta di Bashar al-Assad, ma stanno pensando a come prendere il potere in seguito e istituire uno Stato islamico con la legge della sharia .
I jihadisti stranieri, inclusi giovani francesi, hanno detto di ispirarsi a Mohammed Merah, il sedicente militante islamista da Tolosa, che ha ucciso sette persone in marzo a nome di al-Qaeda.
Assad stesso ha sempre sostenuto che i la rivolta contro di lui è in gran parte il lavoro di terroristi stranieri e ha detto le sue forze agiscono per ripristinare la stabilità.
Durante le sue precedenti visite in Siria – a marzo e a maggio – Beres ha detto di capito che i ribelli sono comandati da combattenti islamici e che nella lotta contro Assad è impegnato un numero sempre maggiore di arabi e musulmani guidati dal senso di dovere religioso di eseguire la jihad (guerra santa) e la disponibilità a soffrire per l’Islam.
Alcuni di loro sono “jihadisti” professionisti, veterani di Iraq, Afghanistan, Cecenia o Libia, che sanno combattere e fabbricare bombe con grande abilità.
Beres ha detto di aver trattato di decine di jihadisti provenienti da altri paesi arabi, ma anche due giovani francesi.
“Alcuni di loro erano francesi e completamente fanatici per il futuro,” ha detto. “Sono state persone molto prudenti, anche con il medico che li trattava. Non avevano fiducia in me, ma per esempio mi hanno detto che Maometto Merah era un esempio da seguire.”
Merah provocò una ferita nel fragile senso di comunità della Francia a marzo, quando uccise tre soldati, un rabbino e tre bambini ebrei. A Parigi da diversi anni i francesi temono gli islamisti radicali. Merah aveva viaggiato in Afghanistan e Pakistan per ricevere una formazione.
INDISCRIMINATO BOMBARDAMENTO
Nei suoi viaggi precedenti Beres ha lavorato in ospedali di fortuna, ma questa volta ha detto che ha ricevuto ben 40 feriti ogni giorno in un ospedale normale, che era sotto il controllo dei ribelli, nel centro economico di Aleppo.
Ha detto di aver trattato i civili che erano  in coda per il pane in un mercato che era stato bombardato. “Il fornaio è stato ucciso. Era un uomo magro completamente rivestita di farina bianca con fori di schegge e sangue dappertutto. Era un’immagine sorprendente e preoccupante”, ha detto.
“Quello che la gente deve sapere è che il numero di morti è ben lontano da ciò che è stato annunciato. Direi che devi moltiplicare per due per ottenere la cifra reale.”
L’Osservatorio siriano per i diritti umani dice che più di 23.000 persone sono state uccise nella rivolta. Più di 200.000 siriani sono fuggiti nella vicina Turchia, Giordania, Iraq e Libano.
Beres, entrato in Siria dal confine settentrionale della Turchia, ha detto di aver visto anche che Ankara stava cercando di fermare i siriani attraversano la frontiera. Mostrando i suoi abiti chirurgici, scarpe e vestiti infangati, Beres ha detto che le forze turche avevano inondato la zona di frontiera Reyhanli con acqua rendendo difficile a i rifugiati di attraversare inosservati.
“Ci sono stati profughi catturati dall’esercito turco. Ci sono volute 20 ore per attraversare la frontiera e mi è stata comminata una multa di $ 500 per averla attraversata illegalmente. Hanno invaso la frontiera completamente in modo da poter sentire chi sta attraversando. Quelli che si fanno prendere vengono mandati indietro”, ha detto. 
Fonte: http://www.reuters.com/article/2012/09/08/syria-crisis-jihad-idUSL6E8K80WG20120908


Nessun commento:

ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!