Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Il 4 Dicembre 2016, al Referendum Costituzionale, cosa voterai?

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

Guy Fawkes e il grande complotto di Londra del 5 Novembre 1605...

Ritratto di Guy Fawkes (Trelleek) Guy Fawkes ( York , 13 aprile 1570 – Londra , 31 gennaio 1606 ) è stato un militare inglese . N...

mercoledì 7 novembre 2012

Donne, giovani, ispanici e afro-americani, gli assi con i quali Barack Obama ha vinto la partita contro Mitt Romney...

Il Presidente Barack Obama ha guadagnato il secondo mandato parlando ai deboli d'America...

(USA) - Ore 16:43 - Donne, giovani, ispanici e afro-americani: Barack Obama deve a queste categorie la vittoria che lo ha riportato alla Casa Bianca. I repubblicani hanno trascurato gli "ultimi" d'America certi che il pessimo stato dell'economia li avrebbe tenuti lontani dalle urne.
A dispetto delle previsioni repubblicane, i neri sono andati in massa a votare, aiutando il presidente nelle aree urbane in Ohio e a mantenere un ristretto margine di rincorsa in North Carolina (l'unico degli 'swing States' che gli è sfuggito); i latinos sono stati determinanti per la vittoria in Nevada e Colorado; e se vincerà in Florida sarà proprio grazie a agli ispanici e agli afro-americani.
La porzione di elettorato non bianco si è triplicato in Usa negli ultimi 4 decenni arrivando al 27 per cento attuale. Obama ha conquistato il 93% del voto afroamericano (la migliore performance di un democratico da Lyndon Johnson nel 1964). Romney ha ricevuto appena l'1% del voto afro-americano in Florida, il 3% in Ohio e Virginia.
I latinos, invece, impensieriti dalla rude retorica repubblicana sull'immigrazione, hanno votato al 69% per Obama, risultando determinanti, in una serie di Stati, tra cui, oltre al Nevada e il Colorado, il New Mexico e l'Iowa. Anche gli asiatici, ancora solo il 3% della popolazione ma in prorompente crescita, hanno votato per due terzi per Obama (72%).
Un quadro demografico destinato a porre seri problemi al Partito Repubblicano in futuro. Oltre ai voti delle minoranze, Obama ha conquistato la maggioranza coalizzando attorno a sè il favore di giovani (il 60% di chi ha tra 18 e 29 anni), laureati e persone con master (51 e 55% rispettivamente) e le donne, ma soprattutto quelle di colore e latino-americane.
Per Romney invece hanno votato le persone più anziane (il 56% di quelli con oltre 65 anni), i bianchi (il 59%), le donne che non hanno finito l'università e gli agricoltori maschi bianchi. Di più: tra gli elettori bianchi, Romney ha fatto meglio di qualunque altro repubblicano dall'elezione di Ronald Reagan, nel 1984, superando Obama di 20 punti (59% contro 39). Romney è andato particolarmente bene tra i bianchi anziani.

Nessun commento:

ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!