Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Il 4 Dicembre 2016, al Referendum Costituzionale, cosa voterai?

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

Guy Fawkes e il grande complotto di Londra del 5 Novembre 1605...

Ritratto di Guy Fawkes (Trelleek) Guy Fawkes ( York , 13 aprile 1570 – Londra , 31 gennaio 1606 ) è stato un militare inglese . N...

domenica 18 novembre 2012

La Cina di Xi Jinping comincia la sua nuova era verso il progresso economico ed il benessere sociale! 中国的习近平开始了他的新时代的经济进步和社会的福祉!我们将非常荣幸为新的中国区总裁,我们希望他一份好工作,我们希望伟大的人民,伟大的中国的长寿命和健康社会的进展,经济!

Il Plenum del Comitato centrale del partito comunista cinese, seguito al XVIII° congresso del partito, ha eletto il nuovo segretario generale. E’ Xi Jinping, che tra sei mesi diventerà anche presidente della Cina.

Nuovo presidente del governo sara’ Li Keqiang. Proprio loro due saranno al timone della Cina nei prossimi 10 anni. Alla vigilia del congresso del partito cinese gli esperti rilevavano che sia il partito sia lo stato cinese hanno bisogno di riforme. La maggior parte delle sedute del congresso si e’ tenuta a porte chiuse. Quello che i giornalisti sono riusciti a vedere fa pensare che il partito non sia pronto a seguire la via delle riforme. Dice Aleksandr Gabuev, vice redattore della rivista “Vlast’” (Il Potere).
Dal punto di vista organizzativo il congresso e’ stato in sostanza una copia di quello precedente: squallidi discorsi e delegati che si annoiano. Questa volta i discorsi sono sati forse ancora piu’ lunghi.
In conformita’ alla tradizione iniziata da Deng Xiaoping, i dirigenti della Cina cambiano ogni dieci anni. Il nuovo leader viene eletto segretario generale del partito e sei mesi dopo diventa anche presidente della Cina. Da questo punto di vista non c’e’ stata nessuna sorpresa: Xi Jinping e’ diventato il nuovo segretario generale. Alcuni osservatori rilevano che la Cina di Xi Jinping seguira’ comunque la strada delle riforme, perche’ il compagno Xi e’ diverso dagli altri dirigenti cinesi. E’ ancora giovane: neanche 60 anni. Dice Aleksej Maslov, direttore del Centro di ricerche strategiche sulla Cina.
E’ una persona di grande fascino e direi anche con buon senso dell’humor. A differenza del classico leader cinese, che e’ sempre serio, Xi Jinping e’ abbastanza aperto e puo’ anche scherzare.
Il congresso ha eletto anche il nuovo Comitato permanente dell’Ufficio politico del PCC. Rispetto al Comitato precedente, il numero dei membri e’ stato diminuito da 9 a 7. Ma ci sono anche altre novita’. Dice l’esperto russo Konstantin Kokarev.
Nel passato i nuovi membri del Comitato permanente dell’Ufficio politico venivano scelti tra persone con grande esperienza di attivita’ rivoluzionaria o di lavoro negli apparati, oppure venivano nominate le persone che detenevano cariche politiche in conformita’ alle preferenze dei primi dirigenti. Questa volta pero’ fanno parte del Comitato le persone che hanno iniziato la loro carriera dal basso, cioe’ hanno lavorato a tutti i livelli della burocrazia del partito.
Nel discorso pronunciato dopo la sua elezione a segretario generale, Xi Jinping ha delineato i problemi che la Cina dovra’ affrontare con la sua direzione. Tra le massime priorita’ c’e’ il risorgimento della nazione cinese. Xi Jinping ha rilevato anche l’importanza di migliorare la vita dei semplici cittadini e la situazione ecologica. Tra i problemi che riguardano lo stesso partito comunista Xi Jinping ha menzionato burocratismo, formalismo e corruzione.


Repubblica Popolare Cinese

Questa voce è parte della serie:
Politica della Cina


Altri stati · Atlante
Facciata dell'edificio in cui si svolse il primo congresso nazionale del PCC
 
Il Congresso nazionale è la più alta istituzione del Partito Comunista Cinese, l'assemblea dei suoi membri che, tramite delegati eletti nelle varie zone della Cina, vengono rappresentati davanti al Comitato centrale e al segretario generale. L'ultimo che si è tenuto è il XVIII, nel 2012. Le sedute si svolgono nella Grande Sala del Popolo di Pechino.

Come si svolge un Congresso

Il Congresso inizia con la presentazione di un rapporto del Comitato centrale, spesso letto dal Segretario generale dello stesso in carica, attualmente (2012) Hu Jintao. In seguito, i delegati si pronunciano sul rapporto stesso e mettono all'attenzione del Congresso proposte e idee nuove per innovare il Partito.
Il Congresso si svolge normalmente - salvo casi eccezionali - ogni cinque anni. La durata della seduta è di cinque o dieci giorni, di solito. Le decisioni prese sono:
  1. Elezione del nuovo Comitato Centrale, che successivamente eleggerà il Segretario generale;
  2. Modifiche allo Statuto e al Programma del Partito;
  3. Critiche alla direzione, proposte, discussioni sulle espulsioni;
  4. Fra il 1956 e il 1979, il Congresso vide anche la lotta fra le due linee: prima (1956-1969) fra la linea di Mao Tse-tung e quella di Liu Shaoqi, giudicata revisionista di destra (cui era legato Deng Xiaoping, futuro capo della Cina), poi (1969-1973) fra la linea di Mao e quella di Lin Biao, giudicata revisionista di sinistra e "ultrasinistra", responsabile degli eccessi della Rivoluzione culturale.
I Congressi più importanti furono il VII, che vide la salita alla presidenza di Mao (riconfermata fino al 1976), l'XI, che sancì la salita al potere di Deng Xiaoping e l'avvio delle riforme di mercato, criticata dai marxisti-leninisti, e il XVI, durante il quale si decise di introdurre le "tre rappresentanze", teoria elaborata dal Segretario Jiang Zemin, nello statuto del Partito.

Congressi tenuti


Da http://www.ilpost.it - Il diciottesimo Congresso del Partito comunista cinese si è concluso Giovedì scorso a Pechino, ratificando la successione al potere di una nuova generazione di funzionari. La carica più importante, quella di segretario generale del partito, è stata occupata da Xi Jinping, 59 anni, che gradualmente sostituirà Hu Jintao nelle massime cariche dello stato, come nella tradizione cinese.
Pochi minuti prima mezzogiorno di lunedì, dopo un voto di conferma del nuovo Comitato centrale, Xi è salito su un palco ricoperto di tappeti rossi, accompagnato dagli altri sei componenti del Comitato centrale (rinnovato e ridotto da 9 a 7 membri) incaricato di prendere tutte le decisioni politiche fondamentali del paese. Il primo discorso di Xi è stato nella Sala Orientale della Grande Sala del Popolo, che si trova in piazza Tienanmen, ed è stato pronunciato sotto un grande murale su cui era trascritta una poesia di Mao. Il congresso si è concluso con il canto, da parte degli oltre duemila delegati, dell’Internazionale socialista.

QUI SOTTO UNA CARRELLATA DELLE IMMAGINI DEL CONGRESSO:

Nessun commento:

ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!