Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

북한 국가의 텔레비전: 북한의 노동당의 중앙위원회가 지난 주에 새해의 최근 몇 달 동안의 위대한 업적의 미사일 시험 발사를 기리기 위해 큰 파티를 개최 ... 김정은의 정부는 평화와 안정에 원하는 ... 안정과 일본, 한국, 미국과의 외교 관계를 정상화하기 위해 중국 정부와 함께 작동!

북한 국가의 텔레비전 북한 국가의 텔레비전    북한의 노동당의 중앙위원회가 지난 주에 새해의 최근 몇 달 동안의 위대한 업적의 미사일 시험 발사를 기리기 위해 큰 파티를 개최 ... 김정은의 정부는 평화와 안정에 원하는 ....

IN CASO DI ELEZIONI ANTICIPATE CHI VOTERESTI?

sabato 27 maggio 2017

북한 국가의 텔레비전: 북한의 노동당의 중앙위원회가 지난 주에 새해의 최근 몇 달 동안의 위대한 업적의 미사일 시험 발사를 기리기 위해 큰 파티를 개최 ... 김정은의 정부는 평화와 안정에 원하는 ... 안정과 일본, 한국, 미국과의 외교 관계를 정상화하기 위해 중국 정부와 함께 작동!

video
북한 국가의 텔레비전
video
북한 국가의 텔레비전
 

북한의 노동당의 중앙위원회가 지난 주에 새해의 최근 몇 달 동안의 위대한 업적의 미사일 시험 발사를 기리기 위해 큰 파티를 개최 ... 김정은의 정부는 평화와 안정에 원하는 ... 안정과 일본, 한국, 미국과의 외교 관계를 정상화하기 위해 중국 정부와 함께 작동!
 
 

mercoledì 17 maggio 2017

최 아들 후이 북한의 외무성 미국 담당 사무 총장, 그는 수잔 디마지오가 이끄는 미국 대표단을 만난 노르웨이, 그의 복귀했다. 개방 신호는 긴장과 상호 비난의 주 후에 온다! - Choe Son Hui, chief executive officer for US affairs at the Ministry of Foreign Affairs of North Korea, told him when he returned from Norway, where he met a US delegation led by Suzanne Di Maggio. The opening signal comes after weeks of mutual accusations and tension! - 對於朝鮮外務省美國事務總經理崔慧的兒子,他對他來自挪威,在那裡他遇到了蘇珊娜·迪馬喬率領的美國代表團回報說。開幕信號來緊張和相互指責的週!

Choe Son Hui
Choe Son Hui, direttore generale per gli affari americani del ministero degli Esteri della Corea del Nord, lo ha detto al ritorno dalla Norvegia, dove ha incontrato una delegazione statunitense guidata da Suzanne Di Maggio. Il segnale di apertura arriva dopo settimane di accuse reciproche e tensione!
 
Pyongyang (Corea del Nord) - Intavolare un dialogo con gli Stati Uniti? “Se ci saranno le giuste condizioni“. Il segnale di apertura arriva da Choe Son Hui, direttore generale per gli affari americani del ministero degli Esteri della Corea del Nord. La funzionaria di Pyongyang ha parlato intervistata dall’agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, in una tappa a Pechino di ritorno dalla Norvegia. La diplomatica ha guidato, riporta ancora Yonhap, la delegazione che ha incontrato di recente a Oslo un gruppo di esperti americani con a capo Suzanne DiMaggio, direttore del think-tank New America.
DiMaggio è nota come specialista in questioni iraniane e attiva nei negoziati dell’amministrazione Obama con Teheran. Thomas Pickering, ex ambasciatore americano all’Onu, e Robert Einhorn, speciale advisor del Dipartimento di Stato per la non proliferazione e il controllo delle armi, hanno fatto parte del gruppo di esperti Usa in Norvegia. Choe, di ritorno in patria, ha risposto a un’esplicita domanda, di aver “incontrato Pickering. Ne discuterò quando ne avrò l’occasione in futuro”. In merito al nuovo presidente sudcoreano Moon Jae-in e alla richiesta di chiarimenti su eventuali preparativi per il dialogo, Choe ha affermato che “noi osserveremo la situazione”.
Il governo Usa ha detto di non aver dato alcun rilievo e peso particolare agli incontri avvenuti a Oslo, denominati “Track two” e basati sul modello di confronto tra di delegazioni fatte a vario titolo da indipendenti e funzionari a vario titolo collegati all’amministrazione americana. Secondo gli osservatori, visto anche il delicato momento dopo l’aspro braccio di ferro Pyongyang-Washington su nucleare e missili del Nord, l’appuntamento in Norvegia può aver dato l’occasione di un “contatto esplorativo”.
La dichiarazione della Sun Hui ricalca quella di Donald Trump che all’inizio di maggio, in un’intervista a Bloomberg News, si era detto disponibile a incontrare il leader nordcoreano nelle giuste circostanze. Forse un primo segnale di distensione dopo settimane di accuse incrociate. Pyongyang aveva minacciato “gli imperialisti americani“, colpevoli di aver sorvolato il territorio nordcoreano; il capo della Casa Bianca aveva annunciato di aver inviato la portaerei Carl Vinson, e l’inizio di esercitazioni congiunte con la Corea del Sud e il Giappone in risposta alle “provocazioni” nordcoreane, come il lancio di missili balistici a medio raggio avvenuto alla fine di aprile. Il braccio di ferro era culminato con le accuse di un complotto ordito dall’intelligence statunitense e da quella sudcoreana per eliminare Kim Jong-un, a cui era seguita la minaccia di un “doppio attacco anti-terroristico” ai danni dei due Paesi.
Ora i due Paesi potrebbero avere un faccia a faccia a Pechino il 14 e 15 maggio, in occasione del Belt and Road Forum for International Cooperation, evento fortemente voluto dalla Cina per rilanciare “la nuova via della seta”.
 
 
 
Choe Son Hui
Pyongyang (North Korea) - Do you have a dialogue with the United States? "If there are the right conditions." The opening signal comes from Choe Son Hui, General Director for North American Affairs of the United States of America. Pyongyang's official spoke interviewed by South Korean news agency Yonhap, on a stage in Beijing returning from Norway. The diplomat has led, reports Yonhap, the delegation that met a group of American experts recently in Oslo with head Suzanne DiMaggio, director of the think tank New America.DiMaggio is known as a specialist in Iranian issues and active in the Obama administration negotiations with Tehran. Thomas Pickering, former US ambassador to the UN, and Robert Einhorn, Special Advisor to the State Department for Non-Proliferation and Weapon Control, were part of the US Experts Group in Norway. Choe, returning home, responded to an explicit question of having met Pickering. I will discuss it when I will have the opportunity in the future. " Regarding the new South Korean President Moon Jae-in and asking for clarification on any preparations for the dialogue, Choe said that "we will look at the situation."The US government said it had not given any particular weight and weight to the meetings in Oslo, called "Track two", and based on the comparison model between delegations made by independent officials and various officials linked to the US administration . According to observers, given the delicate moment after the sordid Pyongyang-Washington nuclear arm and northern missiles, the appointment in Norway may have given the opportunity for an "exploratory contact".Sun Hui's statement follows Donald Trump's statement that in early May, in an interview with Bloomberg News, he had been available to meet the North Korean leader in the right circumstances. Maybe a first distress signal after weeks of cross-accusations. Pyongyang had threatened "American imperialists," guilty of overwhelming North Korean territory; The White House chief had announced that he had sent the caravan Carl Vinson and the launch of joint exercises with South Korea and Japan in response to North Korean "provocations," such as the launch of medium-range ballistic missiles at the end In April. The iron arm was culminating in charges of a US and South Korean conspiracy conspiracy to eliminate Kim Jong-un, which was followed by the threat of a "double anti-terrorist attack" to the damage of the two countries.Now the two countries may face face to face in Beijing on May 14 and 15, at the Belt and Road Forum for International Cooperation event, which China strongly wanted to raise the "new way of silk".
 
Choe Son Hui
平壤(朝鮮) - 與美國進行對話? “如果我們有合適的條件。”開幕信號來自崔慧的兒子,總幹事朝鮮外務省美國事務。在平壤機構的正式採訪談到韓國聯合通訊社消息,來自挪威北京返回停止。外交開車,還是韓聯社報導,最近在奧斯陸會見了一組由蘇珊娜·迪馬喬,智囊團新美國的廠長為首美國專家代表團。迪馬吉奧被稱為伊朗事務的專家,活躍在奧巴馬政府與伊朗談判。托馬斯·皮克林,前美國駐聯合國大使,和羅伯特·艾因霍恩,特別顧問,國務院防擴散和軍備控制,是該集團在挪威美國專家的一部分。崔,回到自己的祖國,他回應說,他“遇到皮克林明確的需求。當我在今後的機會,我將討論“。關於新的韓國總統文在寅,並澄清任何籌備對話的請求,崔說,“我們將觀察情況。”美國政府表示,它沒有給任何重要性,特別是重量在奧斯陸會議上,被稱為“第二軌道”的基礎上由獨立於有關美國政府的各種能力,以各種方式做出代表團和官員之間的對比模型據觀察家,考慮到敏感的時刻,平壤和華盛頓的核和導彈北銳拉鋸戰之後,挪威的事件可能給一個“試探性接觸”的機會。孫輝的聲明類似於唐納德·特朗普的是,在五月初,在接受彭博社採訪時表示,他願意以滿足在正常情況下朝鮮領導人。跨指責週後的改善也許是第一個跡象。平壤曾揚言“美帝國主義”,犯已經飛過朝鮮境內​​;白宮的頭宣布,它已派出航空母艦卡爾文森號,並與韓國和日本聯合演習開始為了應對“挑釁”,朝鮮為發射中程彈道導彈末發生四月。對峙與情報美國和韓國影線,以消除金正恩的陰謀,誰曾跟隨“雙反恐怖襲擊”針對這兩個國家的威脅的指控高潮。現在,這兩個國家可以有一個面對面的北京14日和15日,在帶和路經濟國際合作論壇,由中國事件的強力支持重振“新絲綢之路”之際。
 
Choe Son Hui
평양 (북한) - 미국과의 대화를? "경우 우리는 적절한 조건이있다." 개방 신호는 북한 외무성의 미국 담당 최 아들 후이, 사무 총장에서 온다. 평양 기관의 관계자는 한국의 연합 뉴스, 노르웨이 베이징 대가 정지에 대해 이야기를 인터뷰했다. 외교는 연합은 최근 오슬로에서 수잔 디마지오의 싱크 탱크 뉴 아메리카 감독이 이끄는 미국의 전문가 그룹을 만난 위임을보고 아직도 몰았다.디마지오는이란과 오바마 행정부의 협상에서이란 문제에 전문가 및 활성으로 알려져있다. 토마스 피커링, 유엔 전 미국 대사, 로버트 아인 혼 비확산 및 군축에 대한 국무부 특별 고문, 노르웨이에서 미국 전문가 그룹의 일부였다. 최는 자신의 고향으로 돌아 그는 "피커링을 충족 명시 적 요구에 반응했다. 나는 미래의 기회를 얻을 때 나는 논의 할 것이다. " 새로운 한국의 대통령 문재인에 관해서, 그리고 대화에 대한 준비의 설명에 대한 요청과 함께, 최는 "우리는 상황을 관찰 할 것이다."고 말했다미국 정부는 "트랙 두"라고 오슬로 회의에 대한 중요성과 특정 무게를 부여하고, 미국의 관리와 관련된 다양한 용량으로 독립하여 다양한 방법으로 만든 대표단과 공무원 사이의 비교 모델을 기반으로하지했다 . 핵과 미사일 북한의 평양 - 워싱턴의 날카로운 예인선 후 민감한 시간이 주어진 관찰자에 따르면, 노르웨이의 이벤트는 "탐구 접촉"의 기회를 제공했을 수 있습니다.일 후이의 선언은 월 초에, 블룸버그와의 인터뷰에서, 그는 오른쪽 상황에서 북한 지도자를 충족 기꺼이 말했다 도널드 트럼프의 그것과 유사하다. 상호 비난의 주 후에 개선 아마도 첫 징후. 북한은 유죄 북한 영토 비행 한의 "미제를"위협했다; 백악관의 머리는 "도발"북한이 중거리 탄도 미사일의 발사로 마지막에 일어났다하는 것이 응답 항공 모함 칼 빈슨, 그리고 한국과 일본과의 공동 연습의 시작을 보냈다 발표 4월. 스탠드 오프는 두 나라에 대한 "더블 안티 - 테러 공격"의 위협을 따랐다 김정은을 제거하는 지능 미국과 한국에서 부화 음모의 혐의로 남중했다.이제 두 나라는 강하게 "새로운 실크로드를"다시 시작하는 중국 이벤트 바탕으로 국제 협력을위한 벨트 및 도로 포럼에 즈음하여, 14, 15 일에 베이징에서 얼굴과 얼굴을 가질 수있다.
 
Пхеньян (Северная Корея)
Пхеньян (Северная Корея) - диалог с Соединенными Штатами? «Если у нас есть правильные условия.» Сигнал открытия происходит от Чхве Сон Хи, генеральный директор по американским делам МИД Северной Кореи. Чиновник агентство Пхеньяна Опрошенного говорил о новостях Yonhap Южной Кореи, остановка в Пекине возвращении из Норвегии. Дипломатический поехал, еще Yonhap сообщило, делегацию, которая недавно состоялась в Осло группа американских экспертов во главе с Сьюзан Димаггио, директор аналитического центра New America.DiMaggio известен как специалист в Иране и активное участие в переговорах администрации Обамы с Тегераном. Томас Пикеринг, бывший посол США в ООН, и Роберт Эйнхорн, специальный советник Государственного департамента по вопросам нераспространения и контроля над вооружениями, были частью группы американских экспертов в Норвегии. Чхве, вернуться на свою родину, он ответил на явный спрос, что он «встретил Pickering. Я буду обсуждать, когда я получу шанс в будущем ". Что касается нового президента Южной Кореи Мун Чжэ-ин, а также просьбу о разъяснении каких-либо подготовки к диалогу, Чхве сказал, что «мы будем наблюдать за ситуацией.»Правительство США заявило, что не дали никакого значения и особый вес для встреч в Осло, под названием «Track Two» и на основе модели сравнения между делегациями из различных способов по независимому и должностным лицам в различных должностях, связанных с американской администрацией , По мнению наблюдателей, учитывая чувствительное время после резкого буксира Пхеньяна и Вашингтона по ядерной и ракетной Севера, события в Норвегии может быть предоставлена ​​возможность в «разведочного контакт».Декларация Сун Хи похож на Дональда Трампа, что в начале мая, в интервью Bloomberg News, заявил, что готов встретиться с лидером Северной Кореи при правильных обстоятельствах. Пожалуй, первый признак улучшения после нескольких недель перекрестных обвинений. Пхеньян пригрозил «американских империалистов», виновный пролетев над территорией Северной Кореи; глава Белого дома объявил, что он послал авианосец Карл Винсон, и начало совместных учений с Южной Кореей и Японией в ответ на «провокации» Северная Корея, как запуск баллистических ракет средней дальности имело место в конце апрель. Противостояние было Кульминацией утверждений о заговора по разведке США и Южной Кореи, чтобы устранить Ким Чен Уна, который последовал за угрозы «двойной анти-террористической атаки» против двух стран.Теперь обе страны могли бы лицом к лицу в Пекине 14 и 15 мая, по случаю пояса и дорожного Форума по вопросам международного сотрудничества, решительно поддержке Китая событием для возобновления «Новый Шелковый путь».
 
 
 
 
 
 
 


venerdì 14 aprile 2017

년 4 월 2017 월 토요일 15 (105) 년 파티의 창시자의 중국 사역의 인민 공화국 이후 노동자 민주주의의 북한 김 일성 지도자의 창시자의 탄생 이후 - SABATO 15 APRILE 2017 - 105 ANNI DALLA NASCITA DEL GRANDE LEADER KIM IL SUNG FONDATORE DEL PARTITO DEI LAVORATORI DELLA NORD-COREA E FONDATORE DELLA GRANDIOSA REPUBBLICA DEMOCRATICA POPOLARE DELLA COREA DEL NORD - Ricordiamo con grande onore il fondatore del partito dei lavoratori della nord corea Kim Il Sung grande uomo che ha fondato la gloriosa Repubblica Democratica Popolare della Corea del Nord...EVVIVA KIM IL SUNG - EVVIVA KIM JONG IL - EVVIVA KIM JONG UN - 김정은 창시자 김일성의 영광의 박수 북한 노동자의 당을 설립 ... 기억하는 북한 김일성 생일 민주 공화국의 영광스러운 사람들에게 건배 - 김정일 박수 위대한 수령 킴 일 동지!!! #위대한 수령 킴 일 동지

위대한 수령 킴 일 동지 - KIM IL SUNG
Kim Il-sung[1], 김일성, nato Kim Song-ju 김성주 (Mangyongdae-guyok, 15 aprile 1912Pyongyang, 8 luglio 1994), è stato un politico nordcoreano di ideologia comunista, capo della Repubblica Popolare Democratica di Corea (Corea del Nord) dal 1948 alla sua morte, nonché primo ministro dal 1948 al 1972 e presidente a partire dal 1972, oltre a quello di segretario generale del Partito del Lavoro di Corea.
È noto per la portata del suo culto della personalità: la Corea del Nord si riferisce a lui in maniera ufficiale come al "grande leader" ed è immortalato nella costituzione come "presidente eterno" della nazione. Il suo compleanno è festività pubblica in Corea del Nord ed è ufficialmente riconosciuto come Grande Leader Kim Il-sung, Presidente Kim Il-sung o Generale Kim Il-sung.
Kim Il-sung, primo dei tre figli di Kim Hyong-Jik e Kang Pan-Sok, nacque come Kim Sŏng-ju, nel villaggio di Mangyongdae, nei pressi di Pyongyang, nella Corea all'epoca sotto occupazione dell'Impero giapponese. La famiglia di Kim era attiva nell'opposizione ai giapponesi e nel 1920 dovette fuggire in Cina. Kim venne mandato a scuola a Jilin, ma la sua educazione formale finì quando venne arrestato e incarcerato per attività sovversive. Kim si unì a diversi gruppi di guerriglia anti-giapponese nella Cina settentrionale, divenendo infine un membro dell'Esercito Unito Anti-giapponese del Nord-est, un gruppo guerrigliero guidato dal Partito Comunista Cinese.
Kim Il-sung combatté in questa unità a partire all'incirca dal 1935, salendo di grado fino a diventarne uno dei comandanti nel 1941, quando i giapponesi scacciarono la guerriglia dalla Cina settentrionale. Durante questo periodo adottò il nome di Kim Il-sung. Kim fuggì in Unione Sovietica e venne inviato in un campo nei pressi di Chabarovsk, dove i guerriglieri comunisti coreani venivano riaddestrati dai sovietici. Lì divenne Capitano dell'Armata Rossa.
Il Partito Comunista Coreano venne fondato nel 1925, ma venne subito sciolto a causa di dissidi interni e nel 1931 Kim entrò nel Partito Comunista Cinese. Quando fece ritorno in Corea, nel settembre del 1945, assieme alle forze di occupazione sovietiche, venne messo a capo del Comitato popolare provvisorio, ma non era a quell'epoca a capo del Partito Comunista, il cui quartier generale si trovava a Seul, nella zona occupata dagli statunitensi (si veda l'articolo Partito del Lavoro di Corea per ulteriori dettagli storici sull'ascesa al potere di Kim).
Per il 1948 era evidente che l'immediata riunificazione della Corea non era possibile e i sovietici nominarono Kim primo ministro della neonata Repubblica Popolare Democratica di Corea. Seguendo il percorso tipico dei Paesi satelliti dell'Unione Sovietica il Partito Comunista si "fuse" con diversi gruppi più piccoli per formare il Partito dei Lavoratori Nordcoreano, il quale nel 1949 si fuse con la sua controparte sudcoreana per diventare il Partito dei Lavoratori Coreano, con Kim alla presidenza.
Nel giugno 1950 la Repubblica Popolare Democratica di Corea, a seguito di continui scontri di frontiera, lanciò un attacco contro la Repubblica di Corea (si veda guerra di Corea) con l'intenzione di riunificare il Paese. All'epoca i capi degli Stati Uniti e dei loro alleati credevano che l'attacco fosse stato ordinato da Stalin. Essi presupposero l'esistenza di un monolitico movimento comunista mondiale diretto dal Cremlino. Ora appare più probabile che la decisione venne presa da Kim di propria iniziativa e che sovietici e Repubblica Popolare Cinese acconsentirono con riluttanza. Le forze nordcoreane conquistarono Seul e occuparono gran parte del Sud, ma vennero ben presto respinte dalle forze delle Nazioni Unite, guidate dagli Stati Uniti. Entro ottobre le forze delle Nazioni Unite avevano ripreso Seul e occupato Pyongyang e Kim e il suo governo furono costretti a rifugiarsi in Cina.
Nel mese di novembre le truppe cinesi entrarono in guerra e respinsero le forze delle Nazioni Unite, rioccupando Pyongyang in dicembre e Seul nel gennaio 1951. A marzo le forze delle Nazioni Unite presero nuovamente Seul e il fronte si stabilizzò lungo quella che alla fine sarebbe diventata la "linea di armistizio" permanente del 1953. Postosi al seguito delle forze cinesi, Kim fu in grado di ristabilire il suo governo a nord di questa linea.
Reinstallato come governante della Corea del Nord, Kim usò l'opportunità per eliminare i suoi rivali politici, in particolare l'ex leadership comunista sudcoreana, e si impegnò nella ricostruzione della nazione, che era stata devastata dalla guerra. Lanciò un piano economico nazionale quinquennale per fondare una economia di comando in stile sovietico, con tutte le industrie nazionalizzate e tutta l'agricoltura collettivizzata. L'economia era basata sull'industria pesante, in particolare sulla produzione di armi. La Corea del Nord manteneva delle forze armate numerose per difendere la linea del cessate il fuoco del 1953.
Durante gli anni cinquanta Kim veniva visto come un rappresentante ortodosso del blocco comunista, leale e facilmente controllabile dall'Unione Sovietica. Quando negli anni sessanta si infiammò la crisi sino-sovietica, apparve considerarsi indipendente, schierandosi in un primo momento con i cinesi, senza però mai chiudere definitivamente le relazioni con i sovietici. Infatti, dopo che nel 1966 esplose in Cina la rivoluzione culturale, Kim tornò a fianco dell'Unione Sovietica. Allo stesso tempo, si preoccupò di creare intorno alla sua figura un culto della personalità ancor più accentuato di quello di Mao Zedong, auto-intestandosi l'appellativo di "grande leader" (위대한 수령, widaehan suryŏng). Inoltre, sviluppò la politica di juche (주체, "indipendenza"), che costò alla Corea del Nord l'isolamento dal mondo occidentale.
Una nuova costituzione venne proclamata nel dicembre del 1972 e in base a essa Kim divenne presidente della Corea del Nord. Per quell'epoca aveva già deciso che suo figlio Kim Jong-il gli sarebbe succeduto e delegò sempre più a lui la conduzione del governo. Il vero potere della famiglia Kim risiedeva nella lealtà dell'esercito, che era garantita sia dal prestigio rivoluzionario di Kim Il-Sung sia dall'appoggio del veterano ministro della difesa, Oh Jin-wu. Al sesto Congresso del partito, nell'ottobre del 1980, Kim designò pubblicamente il figlio come suo successore.
Durante gli anni settanta il culto della personalità di Kim crebbe sempre più grande e grottesco. Si diceva che Kim supervisionasse praticamente ogni aspetto della vita della Corea del Nord e gli venivano attribuiti poteri quasi sovrannaturali. La Corea del Nord sostenne che la Corea sarebbe stata riunificata prima del 70º compleanno di Kim (1982) e che c'erano timori a occidente che Kim avrebbe lanciato una nuova guerra di Corea, ma in quel periodo la disparità nella potenza economica e militare tra il Nord e il Sud, ancora appoggiato dagli Stati Uniti, rese tale impresa impossibile.
A partire dagli anni ottanta sul lato destro della parte posteriore del collo di Kim cominciò a svilupparsi un deposito di calcio (calcinosi), che crebbe fino ad avere le dimensioni di un pugno. Tuttavia, essendo collocato fra la spina dorsale e il cervello, non poté essere asportato o operato. La propaganda cercò immediatamente di non mostrare la deformità: fotografie e filmati vennero fatti con un'angolatura tale da riuscire a nasconderla. Non si sa se questa "escrescenza" abbia a che fare con la sua morte.
Dallo stesso decennio la Corea del Nord incontrò difficoltà economiche sempre maggiori. L'effetto pratico della juche fu di escludere il Paese da praticamente tutto il commercio estero. Le riforme economiche di Deng Xiaoping in Cina, dopo il 1976, ebbero l'effetto di rendere il commercio con l'economia arretrata della Corea del Nord sempre meno interessante per la Cina, mentre il crollo dell'Unione Sovietica nel 1991 completò l'isolamento della nazione, facendo ulteriormente diminuire lo sviluppo economico. Questo, aggiunto al livello sempre alto di spese per gli armamenti, portò a una crisi economica costantemente in crescita, aggravata anche da alcuni tragici eventi climatici che hanno spesso compromesso la produzione agricola, settore fra i più importanti dell'economia del Paese. Le differenze fra lo stile di vita della Corea del Nord e della Corea del Sud divenne sempre più evidente, ma i cittadini della Corea del Nord erano completamente tagliati fuori dalle notizie provenienti dall'esterno.
All'inizio degli anni novanta, a causa della caduta del Muro di Berlino e dello sfaldarsi di diversi governi comunisti per il mondo, la Corea del Nord era sempre più isolata, con l'eccezione dei limitati contatti con Cina, Russia, Vietnam e Cuba. La sua economia era virtualmente in bancarotta, inceppata dalle enormi spese militari, con un settore agricolo incapace di sfamare la popolazione. I media nordcoreani non diedero assolutamente alcun indizio di ciò, continuando a lodare Kim come il più grande genio della storia coreana. Kim morì improvvisamente per un attacco cardiaco l'8 luglio 1994 alle 2 di mattina a Pyongyang, lasciando in eredità la crisi crescente a Kim Jong-il. Al suo funerale parteciparono migliaia di persone, molte delle quali piangevano e invocavano il suo nome durante la processione.
Kim Il-sung si era sposato due volte. La sua prima moglie, Kim Chong-suk, gli diede due figli maschi e una femmina. Kim Jong-il, il suo primogenito, nacque, in base agli archivi sovietici, a Chabarovsk, o (secondo il governo nordcoreano) sulle montagne della Corea settentrionale. L'altro figlio morì in un incidente mentre nuotava. Kim Chong-suk morì di parto nel 1949 mentre dava alla luce un bambino morto. Kim sposò la seconda moglie, Kim Song-ae, nel 1962, e si ritiene che ebbe con lei quattro figli. Uno di questi, Kim Pyong-il, fu una figura di spicco della politica nordcoreana, fin quando venne bandito e inviato come ambasciatore in Ungheria, per evitare una lotta di potere dopo la morte di Kim Il-sung. Kim Il-sung riposa oggi al Palazzo del sole di Kumsusan.
 
 
김일성 [1], 김 일성, NATO 김 송 - 쥬 킴 성주 (만경대 구역 년 4 월 15 일 (1912) - 평양, 1994 년 7 월 8 일), 및 주 정치 북한 공산주의 사상, 조선 민주주의 인민 공화국의 지도자 이상 1948에서 시작하여 1972 년 이후 그의 죽음뿐만 아니라, 1948에 1972 년 국무 장관과 대통령 (북한) 어떤 한국의 노동당 사무 총장.자신의 개인 숭배의 범위 알려져있다 : 북한이 "위대한 지도자"에 와서 공식 방식으로 그 의미와 국가의 "영원한 대통령"올 헌법에 불멸하게된다. 당신의 생일과 북한의 공휴일 공식적으로 인정 오는 위대한 지도자 김일성, 김일성 주석과 일반 김일성.김일성, 김형직과 강 쏙 - 팬의 세 아들의 첫 번째는 일본 점령 평양, 대한 제국 근처 만경대의 마을에서, 김 송 - 광주 와서 태어났다. 김씨 가족은 1920 년 일본에 활성 반대를했다 중국으로 도망했다. 김 길림에있는 학교에 보냈지 만 한 피니 체포 및 파괴 활동을 위해 투옥 된 정규 교육. 김은 마지막으로 육군 멤버 왕국 북동부에서 반일, 중국의 공산당에 의해 유도 게릴라 그룹이되고 중국 북부에서 한 다양한 항일 게릴라 그룹이다.김 본 기기에 김정일이 김일성 것은 내가 중국 북부에서 일본어 게릴라를 몰고 때 대략 1935에서 시작, 학년 봉까지 등반이, 1941 년 사령관 중 하나가 싸운다. 이 기간 동안 그는 김일성의 이름을 채택했다. 김 소련으로 도망 하바 로프 스크 근처에 캠프를 게시, 한국어 공산주의자가 소련에서 재 훈련 된 게릴라 비둘기. 그곳에서 그는 붉은 군대의 주장이되었습니다.한국 공산당은 1925 년에 설립 된,하지만 바로 중국 공산당 내에서 김 내전과 1931 년 원인을 용해시켰다. 년 9 월 1945 년 귀국했을 때, 함께 소련 점령군에, 그는 임시 인민위원회의 머리에 넣어했다, 그러나에, 서울에 본사를두고 공산당의 지도자가 아니었다 미국 점령 지역부터 (김의 전력 상승에 대한 자세한 역사적 자세한 내용은 한국의 문서 노동당 참조).1948은 한국의 즉각적인 통일이 불가능했던 것이 분명했고 소련은 한국의 신생 민주주의 인민 공화국의 김 총리 임명했다. 북한 노동당 1949 년에있는 한국 노동자가 될 수있는 미국 한국의 대응과 융합 것 '파티 폼을 작은 다양 화 그룹과 소련 공산당 것 "퓨즈"의위성 국가의 일반적인 경로에 따라, 김 대통령에 확인했다.1950 년 6 월, 조선 민주주의 인민 공화국, 속편이 국경 충돌을 계속하기 위해, 국가를 재결합 할 의도 대한민국에 대한 공격을 (한국 전쟁 참조) 출시했다. 그 당시 미국과 동맹국의 지도자는 공격이 스탈린에 의해 제정 상태라고 믿었다. 그들은 크렘린에서 모 놀리 식 공산주의 운동 세계 직접의 존재를. 이제 결정은 자신의 구상과 소련과 중국이 마지 못해 동의 한 것으로 김 찍은 가능성이 높습니다 나타납니다. 북한 군은 서울을 점령하고 남쪽의 대부분을 차지하지만, 곧 미국이 주도 유엔 군대에서 기각되었다. 10 월 유엔의 힘은 서울과 평양 바쁜 김을 탈환했고 그의 정부는 중국에 피신해야만했다.11 월, 중국 군대가 전쟁을 입력과 3 월 월 1951 년 12 월 서울에서 평양을 재 장악, 유엔의 힘을 몰고, 유엔군은 다시 서울을했다 전면은 미세이 될 것입니다 무슨 함께 안정화 그는 중국 세력의 후속에 앉아 영구적으로 1953 년의 "휴전선은"김이 라인의 북쪽에 정부를 복원 그라도했다.북한의 통치자오고 다시 설치, 김 특히, 전 한국 공산주의 지도자를 라이벌 정치인을 제거 할 수있는 기회를 사용하고, 국가의 재건에 헌신은, 체는 전쟁으로 폐허가되었다. 발사 피아노 모든 전체 국유화 및 집단화 농업 산업과 소련 스타일의 명령의 경제 5 년간 국가 경제 기반. 경제는 무기의 생산에 특히 중공업을 기반으로했다. 북한은 휴전의 라인을 방어하기 위해 많은 군대를 유지.
 

CRISI USA/COREA DEL NORD - 呼籲中國國家主席,只有中國政府可以節省朝鮮半島的和平!- 特朗普朝,成熟的北京測試: 中國現在必須證明其政治意義,以及經濟,化解風險,平壤交出亞洲在這一美國片!!! - 중국은 지금, 위험을 줄일뿐만 아니라, 경제적으로, 정치적 중요성을 보여 아시아계 미국인 영화에 평양을 제공해야!!! -The Chinese president asks, only the Chinese national government could save peace on the Korean Peninsula! - 中國國家主席是誰又能保證和平在朝鮮的唯一的人!!!

Trump-Corea del Nord,
un esame di maturità per Pechino?
 
Rischio escalation: La Cina ora deve dimostrare la sua rilevanza politica, oltre che economica, disinnescando il rischio che Pyongyang consegni una fetta d'Asia a questa America!
 
中國國家主席是誰又能保證和平在朝鮮的唯一的人
PECHINO - CINA - Mercoledì 12 Aprile 2017,  Xi Jinping ha proposto la ricerca di una soluzione pacifica a Trump per prendere tempo e tentare di muovere le proprie leve per dissuadere Pyongyang da mosse avventate. La prima data “sensibile” è quella del 15 aprile, giorno che marca il 105esimo anniversario della nascita di Kim Il-sung – fondatore della Repubblica Popolare Democratica di Corea – l’Eterno presidente, nonno dell’attuale leader e che nella liturgia nord coreana può diventare la giornata che rischia di produrre sorprese, da parte del giovane Kim, non gradite a Pechino e per di più rischiose, viste le premesse – e le promesse – di Trump.
Ora per Pechino però è il momento di mostrare statura politica internazionale oltre alla ormai conclamata forza economica. I rischi di un’escalation per la Cina sono chiari: in caso di conflitto ci sarebbe un primo problema oggettivo di profughi nel nord est cinese e il rischio di una penisola coreana in mano Usa tanto più ora che Seul fino al 9 maggio (quando si terranno le elezioni a seguito dell’impeachment di Park) sarà senza guida. Cadrebbe dunque un bastione fisico e territoriale capace di separare il paese da una presenza militare Usa. La Cina ha fatto anche sapere che nonostante l’accordo militare con Pyongyang del 1961, che prevede intervento militare se uno dei due stati venisse attaccato, non sarebbe valido oggi perché le premesse dell’accordo si baserebbero sullo «sviluppo pacifico» dei due paesi.

북한의 군대는 강력한 공격과 방어 수단을 갖추고있다

Eventualità che la Corea spezzerebbe con un nuovo e avventato test nucleare. Secondo voci interne all’esercito, la Cina non avrebbe alcuna intenzione di difendere Kim e il suo attuale regime. Diverso sarebbe l’approccio di fronte a una Corea più ragionevole (ci sarebbero aiuti e sostegno internazionale).
Sapere i rischi e conoscere ormai l'imprevedibilità di Trump, dimostrata già in occasione del bombardamento in Siria con Xi al proprio tavolo, inoltre, obbliga la Cina a temporeggiare con gli Usa ma a prendere finalmente una posizione netta nei confronti di Kim. Il Global Times – il giornale dei falchi di Pechino e talvolta in grado di fare capire l’aria che tira nel vertice politico del paese – è stato chiaro: niente colpi di testa, pena fine delle esportazioni di petrolio al Nord e un completo isolamento internazionale. Ma chissà che Pechino non debba essere ancora più dura, magari ventilando anche l’ipotesi di un regime change a un giovane leader che del resto la Cina di Xi non sembra mai aver apprezzato granché. In questo caso ci si muove tra dubbi perché ora come ora – a causa degli sporadici rapporti ufficiali- è difficile sapere la “presa” che Pechino può avere su parti di esercito e del partito dei lavoratori nord coreano.
Xi si gioca tanto (perfino al proprio interno nel sensibilissimo anno del congresso del Pcc) anche perché i bene informati ritengono che in realtà gli spazi di manovra eventuali con gli Usa sarebbero perfino migliori di prima. Con Trump in Florida non c’era Bannon, che ha pronosticato un conflitto con la Cina nel giro di dieci anni (e il suo “siluramento” è stato letto da Pechino come un segnale positivo) e non era in prima fila, per quanto presente, Peter Navarro, il più “anti cinese” dei consiglieri di Trump. A Pechino sono certi che Washington adotterà una linea “kissingeriana” considerata morbida dai falchi americani, ma approvata da chi ora pare gestire le cose, ovvero la stella in ascesa nel team trumpista, il genero Jared Kushner dato molto vicino proprio a Kissinger. Non a caso ieri Trump ha lasciato intendere che non accuserà la Cina di manovrare i mercati con la propria valuta, affievolendo molto i toni contro Pechino, forse perché impegnato a provocare Putin.
Ma Pechino per sfruttare il momento che sembrava negativo – dopo la cena in Florida con tanto di missili e torte al cioccolato in molti avevano parlato di uno Xi “umiliato”- ma che forse non lo era davvero, deve compiere un passo di grande rilevanza internazionale del punto di vista politico, disinnescando il rischio che Pyongyang consegni una fetta d’Asia a questa America. Se l’Asia è considerata dalla Cina il proprio “cortile di casa” Pechino deve diventarne garanzia politica, confermando così la propria vocazione pacifica: paternalistica quanto si vuole ma non da “gendarme”.
 

Di Simone Pieranni



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 
 
 


   
 
 





 

mercoledì 12 aprile 2017

Nord Corea, Xi Jinping stoppa Trump: "Serve una soluzione pacifica!" - 朝鮮,習近平拖特朗普:“我們需要一個和平的解決辦法!” - 북한은시 진핑 트럼프를 드래그 : "우리는 평화로운 솔루션이 필요합니다.!"

북한은 진핑 트럼프를 드래그 :
"우리는 평화로운 솔루션이 필요합니다!"
 
 
DONALD TRUMP E XI JINPING
Lunga telefonata fra i leader di Pechino e Washington sulla situazione in Siria e Corea del Nord, i due punti più caldi sull’attuale scenario internazionale. Chiamato dal presidente Usa Donald Trump, il cinese Xi Jinping ha definito «inaccettabile» l’uso delle armi chimiche in Siria, secondo quanto riportato dall’agenzia Nuova Cina, e ha auspicato «una sola voce» in seno al Consiglio di Sicurezza dell’Onu.
Xi ha espresso anche preoccupazione per le tensioni che agitano il continente asiatico. Il leader cinese ha assicurato a Trump che Pechino è intenzionata a collaborare con gli Stati Uniti per convincere la Corea del Nord a porre fine al suo programma militare nucleare ma ribadisce la «necessità di una soluzione attraverso mezzi pacifici». Il capo della Casa Bianca ha inviato la portaerei USS Carl Vinson aircraft verso la penisola coreana come deterrente alle ambizioni missilistiche e nucleari di Pyongyang.
MAKE LOVE NOT WAR
La telefonata giunge all’indomani di un tweet in cui Trump spronava la Cina «a fare di più». A modo suo, Pechino ha già cominciato a fare pressioni con un avvertimento informale alla Corea del Nord a mezzo stampa. In un editoriale sul tabloid cinese Global Times, pubblicato dal Quotidiano del popolo, ossia l’organo ufficiale del Partito comunista cinese, si chiede a Pyongyang di astenersi da ulteriori provocazioni. «Se condurrà il suo sesto test nucleare, la possibilità di un’azione militare degli Stati Uniti sarà più alta che mai —, scrive il tabloid cinese —. Non solo Washington trabocca di fiducia e arroganza dopo l’attacco missilistico alla Siria, ma Trump vuole anche essere visto come un uomo che onora le proprie promesse». Un nuovo test nucleare di Pyongyang, avverte il giornale cinese, dopo le voci delle scorse settimane che lo davano per imminente, sarebbe «uno schiaffo in faccia al governo statunitense» e aumenterà il conflitto tra i due Paesi, e Pechino «presumibilmente reagirà con forza alle nuove azioni nucleari di Pyongyang».
La Cina sostiene la risoluzione della crisi attraverso il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e il ripristino dei colloqui a sei sul nucleare nord-coreano, spiega ancora il quotidiano. «Se gli Stati Uniti intraprenderanno azioni unilaterali, guadagneranno scarso sostegno internazionale. Pyongyang può continuare con il suo duro atteggiamento, ma — conclude il Global Times — «per la propria sicurezza dovrebbe almeno fermare le provocazioni nucleari e missilistiche. Pyongyang dovrebbe evitare di fare errori, questa volta».
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA
 
 
시리아, 북한, 현재 국제 시나리오에있는 두 개의 가장 인기있는 장소의 상황에 중국과 미국의 지도자 사이의 긴 전화 통화. 미국 대통령이 도널드 트럼프에 의해 명명 된, 중국의시 진핑 기관의 새로운 중국을보고 "받아 들일 수없는"시리아 화학 무기의 사용이라고하며 '의 안전 보장 이사회에서 "한 목소리"를 촉구했다 UN.
사이는 아시아의 긴장에 대해 우려를 표명했다. 중국 지도자들은 중국이 핵무기 프로그램을 종료 북한을 설득하기 위해 미국과 작업 치열하지만 강조 것을 트럼프를 보장 "평화적인 수단을 통해 솔루션에 대한 필요성을." 백악관의 머리는 평양의 미사일과 핵에 대한 억지력으로 한반도에 USS 칼 빈슨 항공기 항공 모함을 보냈다.
이 호출은 트럼프가 중국을 촉구하는 트윗의 여파로 온다 "더 많은 작업을 수행 할 수 있습니다." 자신의 방법으로, 중국은 이미 언론에서 북한에 비공식적 경고 로비를하기 시작했다. 중국 공산당의 공식 기관이다 인민 일보, 발표 중국 타블로이드 글로벌 시대에 사설, 그는 추가 도발을 자제하기 위해 평양을 요청합니다. 당신이 그의 여섯 번째 핵 실험을하면 "미국의 가능성은 군사 행동은 그 어느 때보 다 높을 것이다 - 그녀는 중국의 타블로이드 신문을 기록 -. 뿐만 아니라 미국은 시리아에 미사일 공격 후 자신감과 오만으로 가득하지만 트럼프는 약속을 명예를 사람으로 볼 수 싶어. " 새로운 북한의 핵 실험, 그것은 임박한 걸린 최근 몇 주 동안의 소문 후 중국 신문을 경고, 그것은 "미국 정부에 대한 모욕"하고 두 나라 사이의 갈등을 증가시키고, 베이징 '아마 강력하게 대응할 것 평양의 새로운 핵 활동. "
중국은 유엔 안전 보장 이사회와 북한의 핵 6 자 회담의 복원을 통해 위기의 해상도, 매일을 설명하고 지원합니다. 미국이 일방적 조치에 착수 할 경우 "그들은 작은 국제 지원을 얻을 것입니다. 북한이 자신의 힘든 태도를 계속 할 수 있지만 - 글로벌 타임스는 말했다 - "자신의 안전을 위해 적어도 핵과 미사일 도발을 중지해야합니다. 북한은 이번 실수를하지 않도록해야합니다. "


ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!