Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

News del blog in email...

Vota il mio blog...

siti migliori

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

20 LUGLIO 1969 - 20 LUGLIO 2019: A 50 ANNI DALLO SBARCO DEL PRIMO UOMO SULLA LUNA...

20 LUGLIO 1969 - LO SBARCO SULLA LUNA LA PARODIA DEGLI IMAGINE DRAGONS SULL'ALLUNAGGIO DEL 20 LUGLIO 1969 "On Top Of Th...

martedì 31 maggio 2011

Omicidio di Sara Scazzi ad Avetrana - Michele Misseri è stato scarcerato!!!

Shuttle completes Flyaround of Station...

Teheran chiude spazio aereo alla Merkel...

Panico da infezione: in crisi l'agricoltura dei cetrioli killer...

Mladic sulla la tomba della figlia?

I nazionalisti serbo-bosniaci con Mladic...

Intervista a De Magistris, nuovo sindaco di Napoli...

De Magistris Sindaco, la piazza in festa a Napoli...

Milano: Giuliano Pisapia, nuovo sindaco di Milano, intervistato in esclusiva da Youdem Tv!

Pisapia in piazza Duomo 'Abbiamo vinto la menzogna con la verità!"

Milano: Giuliano Pisapia, nuovo Sindaco di Milano, intervistato in esclusiva!

Ballottaggi 2011: Vincono Pisapia e De Magistris, Milano e Napoli al Centro-Sinistra!

Milano - Amministrative 20110: Vince Pisapia!

Elezioni comunali Milano 2011 - Beppe Grillo in Piazza Duomo...

LE DICHIARAZIONI DI BERLUSCONI - Annozero 26/05/2011...

CELENTANO AD ANNOZERO - 26/05/2011 - "E se domani?"- Annozero...

lunedì 30 maggio 2011

Miss KOREA [honey lee] music video by dashboard confessional...

Castro cumple 80 años el viernes que viene...

DPRK 내이름 묻지 마세요 Don't Ask My Name

DPRK 내이름 묻지 마세요 Don't Ask My Name

Korean Folk Song 우리의 동해는 좋기도 하자 North Korean Version 北朝鮮民謡

North Korean Army Training...

North Korean Army Training...

北韓主播李春姬 激昂語調嚇破敵人膽

朝鮮(北韓)大閱兵:這正步不是一般人能踢的 DPRK (North Korea) Parade

北韓勞動黨65周年大閱兵 壯觀精準踢正步飛舞跳動 2010-10-10

In migliaia a Brembate per i funerali di Yara Gambirasio, la 13enne rapita e uccisa il 26 Novembre 2010 da assassini ancora sconosciuti!

Sabato 28 Maggio 2011 - Nel pomeriggio si sono svolti i funerali di Yara Gambirasio a Brembate di sopra! La 13enne era scomparsa il 26 Novembre 2010!

I funerali di Yara Gambirasio celebrati Sabato 28 Maggio 2011 nella palestra, ultimo luogo dove era stata vista ancora in vita prima della scomparsa!

I funerali di Yara Gambirasio celebrati Sabato 28 Maggio 2011 nella palestra, ultimo luogo dove era stata vista ancora in vita prima della scomparsa!

TG1 - I Funerali di Yara Gambirasio celebrati Sabato 28 Maggio 2011...

sabato 28 maggio 2011

SIGNORAGGIO BANCARIO - Creazione della moneta, debito pubblico, inflazione...

SIGNORAGGIO BANCARIO - Creazione della moneta, debito pubblico, inflazione...

SIGNORAGGIO BANCARIO - Creazione della moneta, debito pubblico, inflazione...

Dichiarazione Universale Dei Diritti Umani 1948-2008

Come gli illuminati e i Massoni ci controllano ™ - Hollywood e media-

카메라초점 동족대결미치광이들의 추태

상식 병원에서 지켜야 할 례절 접수실에서

Si dei giudici di Belgrado all'estradizione di Mladic...

Los médicos aprueban la extradición de Mladic...

MESSAGGIO DI FIDEL CASTRO PER EVITARE UNA GUERRA NUCLEARE GLOBALE - 15 OTTOBRE 2010

ENEL E LE MEGADIGHE IN PATAGONIA (Parte 1 di 2)

ENEL E LE MEGADIGHE IN PATAGONIA ( (Parte 2 di 2)

Studio Aperto 25 Maggio 2011 - La Salma Di Yara Gambirasio a Brembate e Sabato pomeriggio i funerali...

Oggi i funerali della povera Yara Gambirasio, la giovanissima uccisa brutalmente da uno o più misteriosi assassini! Da Avetrana a Brembate di sopra, il giallo continua da quasi un anno!

A tre mesi esatti dal ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio, la comunità di Brembate Sopra (Bergamo), dove la 13enne era scomparsa il 26 novembre scorso, può finalmente renderle omaggio. La salma di Yara è stata restituita mercoledì alla famiglia che da tempo attendeva che l'autorità giudiziaria desse il nulla osta per le esequie. Oggi i funerali!

Silenzio surreale quando la bara bianca con il corpo di Yara Gambirasio ha fatto ingresso nel Palazzetto dello Sport di Brembate Sopra. Dietro al feretro, ci sono i genitori della ragazzina uccisa e i suoi fratellini che si tengono abbracciati. In molti non hanno retto alla commozione.
Al palazzetto dello sport di Bremabate Sopra dove si celebra il funerale di Yara Gambirasio,sono arrivati, oltre a parenti, amici e conoscenti della famiglia, anche numerose autorità. Sono entrati il Questore di Bergamo Vincenzo Riccardi, il pubblico ministero Letizia Ruggeri, titolare dell'indagine sull'omicidio della ragazzina, il Procuratore di Bergamo Massimo Meroni e l'onorevole bergamasco Mirko Tremaglia. Tra le tante le corone di fiori portate al palazzetto, ci sono anche quelle del Prefetto di Bergamo Camillo Andreana, della Provincia, del gruppo di facebook 'Per trovare Yara Gambirasio', di Telefono Azzurro e dei detenuti del carcere di Rebibbia.
RIMANI SOGNO IN TRAGICA REALTA' - "Rimani un sogno in questa tragica realtà! Ciao Yara". E' uno dei messaggi scritti sul libro all'entrata del Palazzetto dello Sport di Brembate Sopra in cui si tengono le esequie di Yara Gambirasio.
Il sindaco di Brembate Sopra, Diego Locatelli, a nome della famiglia Gambirasio, ha rivolto un accorato appello a tutte le persone e ai mass media che intendevano partecipare ai funerali della piccola Yara "affinché sia rispettato il clima di raccoglimento e di preghiera irrinunciabile in un rito funebre". La cerimonia, presieduta dal vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, si tiene nella palestra del centro sportivo. "Siamo consapevoli che molte persone avrebbero voluto essere direttamente presenti alla cerimonia - ha detto il sindaco - Questo non è evidentemente possibile, ma per permettere a tutti coloro che lo desiderano di condividere il dolore della famiglia Gambirasio è stato allestito, nel piazzale della palestra, un maxischermo. Invitiamo anche le persone che assisteranno al funerale all'esterno a condividere il clima di cordoglio con la stessa intensità e silenziosa partecipazione", ha concluso Locatelli. Dopo le esequie, il feretro sarà trasferito direttamente a Bergamo per la cremazione. Le ceneri di Yara saranno consegnate alla famiglia all'inizio della prossima settimana
Giovedì e venerdì è rimasta aperta la camera ardente, questa mattina alle 11 i funerali che si svolgeranno al Palazzetto dello sport dove la piccola Yara si allenava. Ammesse solo 500 persone che saranno munite di un badge di riconoscimento. Gli altri potranno seguire la cerimonia dai maxi schermi che saranno allestiti all'esterno della struttura.

Yara, la camera ardente 
La ragazza era in palestra - ad appena 700 metri da casa - dove aveva incontrato le sue istruttrici per consegnare uno stereo per una gara.
Sono decine le persone pronte a rendere l'ultimo saluto a Yara Gambirasio. Alcuni minuti prima delle 8, già una cinquantina di persone stazionava davanti ai cancelli della casa di riposo 'Serena' di Brembate in attesa di poter rendere omaggio alla piccola bara bianca. Nella camera ardente il feretro è "protetto" dai banchi di una chiesa, intorno rose bianche e calle. Sulla bara il disegno ad acquarello del fratello più piccolo che raffigura una bambina in un prato verde.
Yara Gambirasio, una ragazza di 13 anni, promessa della ginnastica ritmica, scompare il 26 novembre scorso a Brembate di Sopra, un piccolo comune alle porte di Bergamo.

Fonte: http://notizie.it.msn.com

venerdì 27 maggio 2011

Number stations, la radio delle spie - 1/2

Number stations, la radio delle spie - 2/2

New: The incredible mistery of Number Stations - L'incredibile mistero delle stazioni radio a onde corte che trasmettono solo una serie di numeri!

Number Stations: The mistery....

Benedetto XVI: La preghiera serve a fare spazio a Dio...

ClintonTalks Afghanistan, al Qaeda in Pakistan...

Critiche dai cittadini Serbi per l'arresto di Mladic...

Arrestato Mladic: Si nascondeva in casa di un parente...

Arrestata Cosima Misseri - Delitto di Avetrana - 26/05/2011

giovedì 26 maggio 2011

Serbia, arrestato Ratko Maldic!

L'ex capo militare dei serbi di Bosnia e' ricercato per genocidio e crimini contro l'umanita'!

Il generale della guerra serbo-bosniaca Ratko Mladic, la cui lunga latitanza ha ostacolato finora l'ingresso della Serbia nell'Unione europea, è stato arrestato in Serbia. Lo ha confermato il presidente Tadic.
"Si trova nel quartier generale della Bia", ha detto un amico di famiglia, facendo riferimento all'Agenzia di intelligence serba. "E' stato arrestato in Serbia", ha aggiunto.
Comandante delle forze serbo-bosniache nella guerra di Bosnia del 1992-1995, Mladic è stato incriminato nel 1995 di genocidio per il massacro di Srebrenica in cui morirono 8.000 uomini musulmani e per l'assedio di Sarajevo, durato 43 mesi.
Mladic, genocidio e crimini contro l'umanità, è stato arrestato dagli agenti della sicurezza di Stato serba, secondo la tv di Stato Rts Tv che ha citato alcune fonti.
La tv pubblica serba Rts ha confermato che Mladic è stato arrestato. Secondo un'altra televisione, B92, Mladic e' stato catturato nel villaggio di Lazarevo, a 80 chilometri a nord-est di Belgrado. E' attesa a minuti una conferenza stampa del presidente Boris Tadic.

Fonte: http://notizie.it.msn.com

lunedì 23 maggio 2011

ULTIMISSIMA - Svolta nell'omicidio di Sarah Scazzi! Indagata Cosima: Concorso in omicidio!

Avviso di garanzia per Cosima Serrano, la zia di Sarah Scazzi. E' accusata di "concorso in omicidio, sequestro di persona e soppressione di cadavere". La donna è la moglie di Michele Misseri e la madre di Sabrina. Gli inquirenti sospettano che abbia partecipato a tutte le fasi dell'omicidio della nipote, il 26 Agosto scorso. Il legale Franco De Jaco: "E' un atto dovuto in riferimento alle perizie genetiche in programma il 25 Maggio 2011!"

I SOSPETTI - Gli inquirenti sospettano che zia Cosima abbia partecipato a tutte le fasi dell'omicidio della nipote, il 26 agosto scorso. Così anche lei entra per la prima volta ufficialmente nella storia di Avetrana, dopo essere stata tirata in ballo più volte dai sospetti dell'opinione pubblica e, anche se mai ufficialmente, anche da quelli degli invistigatori. "Ho le valigie pronte. Vedrete che ora verranno a prendere anche me" aveva detto dopo le ultime dichiarazioni del marito, Michele, pronta ad andare in carcere. L'avviso le è stato notificato proprio all'uscita della casa circondariale di Taranto, dove era andata a trovare la figlia Sabrina.
L'AVVISO DI GARANZIA - Lo ha reso noto l'avvocato Franco De Jaco, legale di Cosima Serrano, ha reso noto che la sua assistita ha ricevuto un avviso di garanzia per "concorso in omicidio, sequestro di persona e soppressione di cadavere" di Sarah Scazzi. "E' un atto dovuto in riferimento alle perizie genetiche in programma il 25 maggio", ha spiegato l'avvocato della moglie di Michele Misseri e madre di Sabrina.
"SCARCERARE SABRINA"- "Finalmente hanno visto che era tutto contro Sabrina e che le cose a favore di Sabrina erano state messe da parte" aveva detto la madre della ragazza. "E' come se si fosse girata la palla. Sicuramente ora usciranno anche le cose a favore di Sabrina" aveva aggiunto. Cosima ha sempre sostenuto la colpevolezza del marito e l'innocenza della figlia: "Sabrina non ha fatto niente e non è giusto che stia dove sta, mentre Michele, se ha fatto quello che ha fatto, è giusto che stia dove sta" ha ribadito.
CONFRONTO DEL DNA DI SEI PERSONE, ANCHE IVANO-  La procura di Taranto ha chiesto ai Ris di esaminare e comparare i Dna di Michele e Sabrina Misseri e quelli di Cosima, del fratello di Michele, Carmine Misseri, di suo nipote Cosimo Cosma e di Ivano Russo, amico di Sabrina e di Sarah. Carmine Misseri e Cosimo Cosma sono già indagati per concorso in soppressione di cadavere e per questo vennero arrestati nel febbraio scorso e scarcerati dopo circa un mese per disposizione del tribunale del riesame.
IL CRIMINIOLOGO: FAMIGLIA KILLER BANALITA' DEL MALE - Con l'avviso di garanzia per Cosima Misseri il quadro e' completo: il padre Michele, la madre Cosima e la figlia Sabrina tutti coinvolti, almeno secondo gli inquirenti, nell'omicidio di Sarah Scazzi, a sua volta cugina di Sabrina. Un caso di "famiglia killer", secondo il criminologo Vincenzo Mastronardi, "che puo' sconvolgere e turbare, ma che da quello che emerge sembra rappresentare la banalita' del male. Ricostruendo la vicenda, ovviamente in attesa del processo, abbiamo una figlia che uccide la cugina per futili motivi (gelosia?), un padre che aiuta e copre, una madre che copre, e forse, chissa', aiuta anche lei. Per 40 giorni cercano di negare a tutti, forse anche a se' stessi. Poi il padre, quando capisce che il cerchio si sta chiudendo, tenta di prendersi tutte le colpe, e la figlia prontamente lo scarica come 'orco'. Poi cambia versione, e gli inquirenti spostano l'attenzione su Sabrina.
Ora c'e' dentro anche Cosima, matriarcale figura di mantide che sapeva tutto, nella migliore delle ipotesi, se non ha direttamente partecipato all'occultamento del cadavere di Sarah". E ora cosa succedera'? "Il timore, mi rendo conto, e' che con tutti questi colpevoli e tutte queste versioni non si trovi il colpevole vero, ma non credo. Abbiamo gia' precedenti di questo tipo: i coniugi Bebawi, che nel 1964 si accusarono a vicenda della morte di un giovane libanese (amante di lei), finendo assolti in primo grado ma poi condannati. E il caso piu' recente dei due immigrati accusati di aver gettato una prostituta da un'auto in corsa, uccidendola. Anche i due si accusarono reciprocamente, e sono finiti entrambi in galera. In situazioni cosi' complicate - conclude Mastronardi - e' piu' probabile che ci siano tutti colpevoli che tutti innocenti!"
Fonte: http://affaritaliani.libero.it/

DPRK (North Korea) News - Ground-breaking Ceremony for Mansudae Area...

DPRK (North Korea) News - Reconstructed Theater...

North Korean Army Song...

TG SPAGNOLO CENSURATO IN ITALIA: QUANDO NEL 2009 EL PAIS PUBBLICO' LE FOTO OSE' DEGLI OSPITI DI SILVIO BERLUSCONI IN VACANZA IN SARDEGNA!

4409 -- JFK = 9/11

4409 -- (Unseen Footage) Tower 7 blasted into rubble from NEW angle!

AP - Top Stories of week...

Islanda: si risveglia un altro vulcano...

STRAUSS-KAHN LASCIA IL FONDO MONETARIO...

STRAUSS-KAHN AI DOMICILIARI: RILASCIATO CON UNA CAUZIONE MILIONARIA!

Strauss-kahn humilie Sarkozy...

Per la Grecia Strauss-Khan è un alleato prezioso...

Strauss-Kahn Arrested for Sexual Attack - MAY 14, 2011

Strauss-Kahn contagiato da Berlusconi? - Marco Travaglio...

Strauss-Kahn in carcere per stupro rilasciato su cauzione e detenuto ai domiciliari! Cosa potrà succedere all'economia Europea?

Strauss-Kahn rilasciato su cauzione...

Dominique Strauss-Kahn, histoires d'une renaissance...

La rivoluzione Islandese...

 Cartina topografica dell'Islanda...

E' in corso da due anni una rivoluzione in Europa, ma nessuno ne parla: breve resoconto della rivolta anticrisi islandese.

Recentemente la rivolta in Tunisia si è conclusa con la fuga del tiranno Ben Alì, così democratico per l'occidente fino all'altroieri e alunno esemplare del Fondo monetario internazionale.

Tuttavia, un altra "rivoluzione" che ormai è in corso da due anni è stata completamente taciuta e nascosta dai media mainstream internazionali ed europei.

È accaduto nella stessa Europa, in un paese con la democrazia probabilmente più antica del mondo, le cui origini vanno indietro all'anno 930 e che ha occupato il primo posto nel rapporto del ONU sull'indice dello sviluppo umano di 2007/2008. Indovinate di quale paese si tratta? Sono sicuro che la maggioranza non ne ha idea.

Si tratta dell'Islanda, dove si è fatto dapprima dimettere il governo in carica al completo, poi si è passato alla nazionalizzazione delle principali banche, infine si è deciso di non pagare i debiti che queste avevano contratto con la Gran Bretagna e l'Olanda a causa della loro ignobile politica finanziaria; infine si è passati alla costituzione di un'assemblea popolare per riscrivere la propria costituzione.

Tutto questo avviene attraverso una vera e propria rivoluzione, seppur senza spargimenti di sangue ma semplicemente a colpi di casseruole, con le proteste e le urle in piazza e con lanci di uova, una rivoluzione contro il potere politico-finanziario neoliberista che aveva condotto il paese nella grave crisi finanziaria.

Non se ne è parlato dalle nostre parti, se non molto superficialmente, a differenza delle rivolte in altre latitudini discorsive (la Sicilia meridionale è più a sud di Tripoli, eppure la remota Islanda, più vicina al polo nord che all'Italia è percepita come parte della "Moderna" Europa).

Il motivo è semplicemente il terrore, per lor signori, democratici o conservatori che siano, della riproducibilità e l'estensione di quelle lotte.

Che cosa accadrebbe se il resto dei cittadini europei seguisse l'esempio islandese?

Brevemente, la storia dei fatti:

Alla fine di 2008, gli effetti della crisi nell'economia islandese sono devastanti. A ottobre Landsbanki, la banca principale del paese, è nazionalizzata.

Il governo britannico congela tutti i beni della sua filiale IceSave, con 300.000 clienti britannici e 910 milione euro investiti dagli enti locali e dalle organizzazioni pubbliche del Regno Unito. Alla Landsbanki seguiranno le altre due banche principali, la Kaupthing e il Glitnir. I loro clienti principali sono in quei paesi e in Olanda, clienti ai quali i loro rispettivi stati devono rimborsare i depositi bancari, all'incirca 3.700 milioni di euro di soldi pubblici.

L'insieme dei debiti per le attività bancarie dell'Islanda è equivalente a varie volte il suo PIL.

Da un lato, la valuta sprofonda ed il mercato azionario sospende la relativa attività dopo un crollo del 76%.

Il paese è alla bancarotta.

Il governo chiede ufficialmente aiuto al Fondo monetario internazionale che approva un prestito di 2.100 milioni dollari, accompagnato da altri 2.500 milioni da parte di alcuni paesi nordici.

Le proteste dei cittadini davanti al Parlamento a Reykjavik aumentano.

Il 23 gennaio 2009 si convocano le elezioni anticipate e tre giorni dopo, i cacerolad@s sono di nuovo in piazza in migliaia e impongono le dimissioni del primo ministro, il conservatore Haarden e di tutto il suo governo in blocco.

È il primo governo vittima della crisi finanziaria mondiale.

Il 25 aprile ci sono le elezioni generali vinte da una coalizione socialdemocratica e dal movimento della sinistra-verde guidate dalla nuova prima ministra Jóhanna Sigurðardóttir.

Nel 2009 la situazione economica resta devastata con il crollo del PIL del 7%..

Sulla base di una legge ampiamente discussa nel Parlamento, viene stabilito il pagamento dei debiti in Gran Bretagna e in Olanda attraverso 3.500 milioni di euro che tutte le famiglie islandesi avrebbero dovuto pagare attraverso una tassazione del 5,5% per i prossimi 15 anni.

Gli islandesi tornano a manifestare nelle strade per rivendicare un referendum popolare per la promulgazione della legge.

Nel gennaio 2010 il presidente, Ólafur Ragnar Grímsson, rifiuta di ratificare la legge e indice la consultazione popolare: in marzo il referendum con il 93% di NO al pagamento del debito.

La rivoluzione islandese vince. Il fondo monetario internazionale congela l'aiuto economico all'Islanda nella speranza di imporre in questo modo il pagamento dei debiti.

A questo punto il governo apre un'inchiesta per individuare e perseguire penalmente i responsabili della crisi.

Arrivano i primi mandati di cattura e gli arresti per banchieri e top-manager.

L'Interpool spicca un ordine internazionale di arresto contro l'ex presidente della Kaupthing, Sigurdur Einarsson.

Nel pieno della crisi, a novembre, si elegge un'assemblea costituente per preparare una nuova costituzione che, sulla base della lezione della crisi, sostituisce quella in vigore. Si decreta il potere popolare.

Vengono eletti 25 cittadini, senza alcun collegamento politico, tra le 522 candidature popolari, per le quali era necessario soltanto la maggiore età e il supporto sottoscritto di 30 cittadini.

L'assemblea costituzionale avvierà i suoi lavori nel febbraio del 2011 e presenterà a breve un progetto costituzionale sulla base delle raccomandazioni deliberate dalle diverse assemblee che si stanno svolgendo in tutto il paese. Tale progetto costituzionale dovrà poi essere approvato dall'attuale parlamento e da quello che sarà eletto alle prossime elezioni legislative.

Inoltre, l'altro strumento "rivoluzionario" sul quale si stà lavorando è l' "Icelandic Modern Media Initiative", un progetto finalizzato alla costruzione di una cornice legale per la protezione della libertà di informazione e dell'espressione.

L'obiettivo è fare del paese un rifugio sicuro per il giornalismo investigativo e la libertà di informazione, un "paradiso legale" per le fonti, i giornalisti e gli internet provider che divulgano informazioni giornalistiche: Un inferno per gli Stati Uniti ed un paradiso per Wikileaks.

Questa in breve la storia della rivoluzione islandese: dimissioni in blocco del governo, nazionalizzazione delle banche, referendum e consultazione popolare, arresto e persecuzione dei responsabili della crisi, riscritura della costituzione, esaltazione della libertà di informazione e di espressione.

Ne hanno parlato i mass media europei?

Ne hanno parlato i vari talk-show televisivi, i giornali di destra o di sinistra?

Nel nostro paese, come in tanti altri paesi occidentali, si cerca di superare la crisi attraverso un processo di socializzazione delle perdite con i tagli sociali e la precarizzazione dilagante.

Quando si inizia a parlare della rivolta islandese si tende a decostruire la potenza costituente della rivolta , minimizzando e relativizzando la sua porta, per il timore del contagio: e dunque l'Islanda è una piccola isola di soltanto 300.000 abitanti, con un complesso economico ed amministrativo molto meno complesso di quello dei grandi paesi europei, ragione per la quale è più facile da organizzare in se cambiamenti così radicali.

Insomma, in questo caso e da questa prospettiva è difficile impiantare l'ordine discorsivo "orientalistico" del sottosviluppo con il quale vengono liquidate le cosiddette "rivoluzioni modernizzatrici" del maghreb.

Parliamo comunque della "civile Europa".

La stessa "civile Europa" alla quale tentano di aggrapparsi i tecnocrati islandesi più realisti del re: la soluzione ai mali dell'Islanda, la crisi islandese, è a loro dire il prodotto dell'isolazionismo economico e da mesi continuano a parlare e accellerare sull'adesione all'Unione Europea come antidoto contro la devastazione neoliberista.

Confondono ancora una volta la cura con la malattia.

E quindi vogliono stringere su questo tema, così come allo stesso modo l'Europa vuole riprendere sotto le sue ali protettive la ribelle Islanda, per strangolarla dolcemente e senza traumi attraverso i suoi diktat, i suoi vincoli e i suoi patti di stabilità. Ma il popolo islandese ha già dimostrato di non lasciarsi facilmente abbindolare.

Fonte: Facebook, pubblicata da Francesco Caruso il giorno Martedì 8 Marzo 2011 alle ore 19.46 da http://www.controlacrisi.org/

화면음악 봄이 오고 꽃이 필 때

카메라초점 무덤으로 가는 길

록화보도 위대한 령도자 김정일동지께서 로씨야련방 대외정보국대표단을 접견하시였다

소개편집물 믿음직하게 자라는 축구선수후비들 대동강구역 청소년체육학교

록화보도 20시 보도

소개편집물 제11차 5 21건축축전 제2회

잊을수 없는 노래 수령이시여 명령만 내리시라

화면음악 후대들을 위하여

Manifestaciones populares en Cuba: destruir una imagen demasiado molesta...

Cuba, Bin Laden, Los Cinco y los tesoros del FBI...

EEUU: libertad de Internet en el mundo y censura en casa...

Daniel Ray VLOG - REFERENDUM 12-13 GIUGNO 2011 e IL MONDO GUARDA L' ITALIA...

Omicidio Melania Rea: Salvatore non può sfuggire al suo passato!

Omicidio Rea, le verità inconfessabili di Salvatore, il marito istruttore dell'esercito Italiano!

I genitori di Melania Rea: "Chi sa, parli!"

Pakistani Commandos Control Base After Attack...

Maurizio Crozza - Ma quanto ci costano i politici? - Ballarò...

LIBYA - Misrata: Gaddafi's forces-zenga zenga-

Discurso de Obama marca nova fase nas relações entre EUA e o Mundo Árabe...

Berlusconi: "Pisapia? Prende il caffè nei centri sociali!"

PRETI PEDOFILI E SPACCIATORI DI DROGA: QUANTI ALTRI CI SARANNO IN ITALIA E NEL MONDO?

Don Riccardo Seppia al TG3 del 19 Maggio 2011...

Don Riccardo Seppia è il prete pedofilo e spacciatore di droga arrestato per pedofilia e abuso su minori!

Don Seppia e gli sms del Prete pedofilo a Genova: "Voglio bambini e soprattutto quelli con problemi in famiglia!"

Don Seppia: I Magistrati non gli credono! Dal TG3 del 22 Maggio 2011...

Don Seppia: I Magistrati non gli credono! Dal TG3 del 22 Maggio 2011...

Preti e pedofilia - Don Seppia, la cocaina e una Chiesa che non tutela i suoi fedeli...

Preti e pedofilia - Don Seppia, la cocaina e una Chiesa che non tutela i suoi fedeli...

Don Riccardo Seppia: SESSO ORALE CON UN 16ENNE in cambio di cocaina e droga!

Don Riccardo Seppia: SESSO ORALE CON UN 16ENNE in cambio di cocaina e droga!

Don Riccardo Seppia: SESSO ORALE CON UN 16ENNE in cambio di cocaina e droga!

Lo scandalo pedofilia e droga nella Chiesa Cattolica: “Don Seppia ci provava con i miei figli, la Chiesa sapeva e non ha fatto nulla!”

23 Maggio 2011: L’accusa di un medico in pensione: i bimbi avevano dai 10 ai 15 anni!
La Curia sapeva del vizietto di Don Riccardo Seppia, ma ha messo tutto a tacere? E anche la polizia ne era a conoscenza? Così sembrerebbe, a dar retta al racconto di un medico, padre di tre figli, che ha denunciato alla Curia e alle forze dell’ordine un episodio di stalking capitato a casa sua, e riportato dal Giornale:
Il nome di don Riccardo Seppia, il parroco di Sestri Ponente in carcere da dieci giorni con l’accusa di abuso su minore e cessione di stupefacenti, era già stato scritto nei fascicoli della Procura di Genova. Da diciassette anni,poi dimenticato inmezzoagli scaffali.Èil racconto di un padre riportato dal Secolo XIX ad aprire un nuovo ed inquietante capitolo di questa sciagurata storia. Tutto comincia nel 1994, quando nella casa delgenitore di tre ragazzini di Quinto, nel levante genovese, iniziano ad arrivare delle strane telefonate. «Chiamate ossessive, ad ogni ora», rivela il medico ora in pensione al quotidianoligure, dopo essersi presentato in Procura. A quei tempi i suoi bimbi avevano 10 e 13 anni le femmine, 15 il maschio. Se la cornetta l’alzava lui, si sentivano solo respiri,ma se toccava ai piccoli, allora il maniaco parlava. «Con loro perdeva ogni freno e pronunciava frasi blasfeme, pornografiche.Non riusciva a fermarsi e ogni volta sconvolgeva i ragazzi».
Non ebbe alcun dubbio all’epoca a firmare una denuncia contro ignoti, il magistrato diede il via libera per mettereil telefono sotto controllo e le indagini partirono, l’esito non lasciò dubbi: le chiamatepartivano dal telefono del curato della parrocchia di San Pietro di Quinto, don Riccardo Seppia. «Si capì che le molestie arrivavano da lì. Mi dissero quello e niente più. Dopo la mia denuncia e letelefonate controllate, le molestie finirono e il viceparrocofu trasferito».E così accade: don Seppia viene nominato parroco a Clavarezza, Pareto e Frassinello in Valbrevenna.Ma nonostante siano passati 17 anni, l’ex dottore teme che possa esserci stato qualcos’altro con i suoi tre figli. «Non ditemi che la Curia era all’oscuro di tutto e che per il cardinale Bagnasco è stato un fulmine a ciel sereno. Questo è un affronto che non riesco ad accettare».

Fonte: http://www.giornalettismo.com

La massoneria festeggia i 150 anni dell'Unità d'Italia il 17 Marzo 2011!

US bombs in Libya officially illegal after 60 days of war!

Libia, il popolo dei 'No war' in piazza!

Peacekeeping Bombs & US Stooges in Libya...

OMOFOBIA: COSTA (PDL), IL TESTO DELLA CONCIA E' DI DUBBIA COSTITUZIONALITA'

LIBIA: LA NATO AFFONDA 8 NAVI DI GHEDDAFI, IL VIDEO DEL BOMBARDAMENTO AEREO SUI PORTI LIBICI!

Libia: E' giallo sulla presunta fuga in Tunisia della moglie e figlia di Gheddafi!

Crisi, un italiano su 4 è a rischio povertà!

I più colpiti dal fenomeno gli anziani soli e le famiglie più numerose, soprattutto quelle che vivono nel Mezzogiorno. La crisi colpisce i giovani e le donne!

Un italiano su 4 è a rischio povertà o esclusione sociale:  il 24,7% della popolazione, più o meno 15 milioni. A dare l’allarme l'Istat nel rapporto annuale diffuso oggi, secondo cui si tratta di un "valore superiore alla media Ue  (23,1%)". In particolare, le persone più a rischio sono gli anziani soli e le famiglie più numerose, soprattutto quelle che vivono nel Mezzogiorno, che si conferma l'area più depressa della penisola.
Il rapporto conferma anche che sono i giovani la categoria più colpita dalla crisi economica: nel biennio 2009-2010 si registrano 501mila occupati in meno nella fascia d'età compresa tra i 15 e i 29 anni. In totale, il numero degli occupati è diminuito di 532 mila unità. Al saldo negativo dei giovani si aggiunge infatti il calo di 322 mila unità nella fascia d'età compresa tra i 30 e i 49 anni cui si contrappone l'incremento di 291 mila unità tra gli over 50. 
Nel 2008-2009 circa 800.000 madri italiane (pari all’8,7% delle donne che lavorano o hanno lavorato in passato) hanno dichiarato di essere state licenziate o messe in condizioni di doversi dimettere in occasione o a seguito di una gravidanza. A subire più spesso questo trattamento, si legge nel dossier, "non sono e donne delle generazioni anziane ma le più giovani  (il 13,1% delle madri nate dopo il 1973), le residenti nel Mezzogiorno  (10,5) e le donne con un titolo di studio basso  (10,4)".

 Fonte: http://www.fastweb.it
23 maggio 2011

Madrid - Manifestación 15M Democracia...

Bersani - Ballottaggi, l'appello agli elettori del PD!

Milano - Lo spot della Lega contro Pisapia a Milano!

Berlusconi - Clima da guerra civile nella politica...

Berlusconi - L'appello per Milano! L'appoggio al Sindaco Letizia Moratti al ballottaggio in corsa contro Pisapia del PD!

Barack Obama - 27 Novembre 2009: Una clamorosa rivelazione sugli Ufo?

Libia - Gheddafi contro la Fifa...

L'esplosivo discorso di Gheddafi alle Nazioni Unite...

Gheddafi: Gli occidentali appoggiano i terroristi, la guerra sarà lunga...

GHEDDAFI: "I vostri missili ci fanno ridere!"

GHEDDAFI: "I vostri missili ci fanno ridere!"

Gheddafi denuncia USA-Obama-Dimona-Israele e invoca un unico Stato per la Terra Santa!

Obama, appoggio totale a Israele...l'annuncio nonostante la recente bocciatura del suo piano di pace!

Israele dice no alla proposta di Obama!

Escândalos sexuais ameaçam as carreiras políticas de Strauss-Kahn...

Siria, pestaggio di un manifestante...la violenza continua a dilagare per le strade della Capitale!

Benedetto XVI: L'Europa va edificata sui valori...

Benedetto XVI: Bisogna edificare società giuste...

Beppe Grillo a Milano per Mattia Calise...

LUIGI DE MAGISTRIS INCONTRA I BLOGGER - Gilioli, Messora, Martinelli...

FATE L'AMORE, NON LA RIVOLUZIONE! BASTA MORTI E SANGUE...

'US furious with Israel, but lobby too strong to oppose'

Video of Joplin tornado trail of destruction, Minneapolis aftermath...

LA FINE DELLA LIBERTA' DI PAROLA?

giovedì 19 maggio 2011

Marina Militare - Il sommergibile Longobardo...

Libia: L'attacco Nato su Brega.....

Scontro tra Morgan e Sgarbi....18-05-2011

Bossi: "Pisapia è matto!"

Bossi: "Pisapia è matto!"

Bossi: "Pisapia è matto!"

Bossi: "Pisapia è matto!"

القضية التي صمد من أجلها الشيخ المجاهد أسامة بن لادن رحمه الله

OSAMA BIN LADEN - ALQAEDA


ENGLISH TALIBAN...

Papa: La via del dialogo prevalga su quella della violenza...

'Arab spring against US-backed puppet dictators'

Benedetto XVI: serve la direzione spirituale...

lunedì 16 maggio 2011

AP - Top Stories...

Le Pen meglio di Sarkozy e di DSK. Nuovi sondaggi confermano l'ascesa dell'estrema Destra Francese...

DSK compare oggi davanti ai giudici dopo l'accusa di sequestro di persona e tentato stupro ai danni di una giovane donna...

Strauss-Kahn accusato formalmente di sequestro e tentato stupro...

Eye for Eye? Gazans 'blackmailed' to spy for Israel...

YOUNG GIRL Cars swept away floods...

Colombia, la città inondata dall'alluvione, terribile video amatoriale...

Libyan opposition fighters control border...

China's government trafficking babies from poor families...

Bossi bacia la Moratti dance...

Milán examina hoy a Berlusconi, en su segundo y último...

Amministrative, ultimo test prima del voto nel 2013...

domenica 15 maggio 2011

Le Guerre servono a far soldi: per chi avesse dei dubbi...

In Costa d’Avorio c'è una guerra civile: E già questa frase dovrebbe farci venire non dico la pelle d'oca, ma almeno farci dire: Ma basta! Non si può fare qualcosa per evitare tutto questo?
Ma no! La guerra serve! Mentre l'Africa brucia la Finanza (almeno una parte) sorride, ecco perchè serve. Sono cinico? Sono il classico pacifistacomunistaterzomondista?
La guerra civile può diventare il trampolino per buona parte degli interessi economici della finanza mondiale. La Costa d'Avorio ad esempio è ricca di diamanti, oro, ma anche di caffè e cacao, di cui è il primo produttore mondiale... il prezzo delle materie prime alimentari ivoriane si è impennato negli ultimi anni.
Chi sogna e specula su rialzi e ribassi sono i finanzieri alla Gordon Gekko (del primo Wall Street): il 40% dei gestori ritiene l’Africa la scommessa più interessante da fare nel prossimo decennio. Chi è vittima due volte (delle armi e della finanza) è il popolo, la gente, che poi magari arriva a Lampedusa. E che vediamo solo come problema... domandiamoci chi prende i nostri soldi quando beviamo una cioccolata o un caffè... o quando regaliamo un diamante, che "é per sempre" proprio come la guerra.
Per chi vuole approfondire un bell' articolo de Linkiesta aiuta.
Fonte: http://ottavianigiancarlo.blogspot.com

L'assillo della moneta e la cultura del debito...

banca
La funzione utile delle banche è stata via via prevaricata da forti speculazioni...


banconote
Ormai nella vita cittadina niente si può fare senza denaro, 
al contrario di quello che avveniva in passato...


La moneta è da sempre oggetto di discussione ed argomento molto sentito che fa subito presa sulle masse.
È ormai ovvio che, nell'immaginario collettivo, il suo possesso si identifica con la ricchezza, una delle principali aspirazioni consce od inconsce dell'essere umano, spingendo l'ingegno a formulare sempre nuove soluzioni per accaparrarsene di più.
Di origine antica, la moneta da sempre svolge funzioni di mezzo di pagamento, facilita gli scambi eliminandone gli inconvenienti ma non il senso (come nel baratto), viene utilizzata per quantificare il valore dei beni e serve da accumulatore di riserva.
Da molti viene vista in negativo, demonizzata e deprecata ma rimane uno strumento essenziale della nostra vita, senza la quale ci troveremmo in serie difficoltà.
La civiltà consumistica è molto legata e sensibile a tutto ciò che è inerente le moneta, mentre man mano che si adotta uno stile di vita decrescente e sobrio essa diventa sempre meno importante e relativa anche se utilizzata comunemente ed indispensabilmente.
L'assillo della moneta, colpisce sempre più famiglie: ormai nella vita cittadina niente si può fare senza denaro, al contrario di quello che avveniva in passato, quanto una parte della popolazione viveva ai margini dell'economia monetaria, pertanto siamo divenuti pressoché dipendenti del sistema ed incapaci di provvedere autonomamente ai nostri bisogni primari.
Lo spettro della povertà - intesa come mancanza di moneta - viene sbandierato ogni qual volta può ritenersi utile, e frequentemente è l'argomento cardine delle affermazioni pro-crescita economica o di critica alla decrescita. Poi vi è chi, utilizzando tecniche da leggende metropolitane, disquisisce improbabili teorie su complotti sovranazionali che mirano a impadronirsi del mezzo monetario espropriando i cittadini, sfruttando la sensibilità al tema di molti.
Certo a chi non farebbe comodo avere un reddito da cittadinanza per il solo fatto di essere cittadino dello Stato che stampa carta moneta? In effetti molti guardano con in invidia alla posizione dei 'signori' del medioevo che battevano moneta (locale) a loro piacimento, ma si cadrebbe nello stesso comportamento che si vuole deprecare.
Oggi si riesce a vivere in una situazione di relativa stabilità monetaria, con vantaggio per la maggior parte dei cittadini, che possono risparmiare senza veder decimati i propri guadagni e che non perdono potere di acquisto repentinamente e che non sono costretti a ricontattare salari e condizioni di guadagno. Allo stesso modo i piccoli imprenditori, gli artigiani possono attingere al credito senza dover pagare costosissimi prestiti.
Fino a quando la moneta però è ancorata all'economia reale il sistema funziona, se invece - come usualmente accade – si utilizza la moneta per fini speculativi, il sistema si pone in una situazione di forte rischio, e ne fanno le spese soprattutto i cittadini.
Il nostro sistema bancario (quello italiano) nasce per una funzione sociale, una delle banche più antiche, il Monte dei Paschi di Siena, nacque basando il suo credito sui prodotti della natura e la sua attività era di ausilio e supporto per la pastorizia e l'agricoltura.
Lo scopo della banca, quella utile ed apprezzabile, non è creare soldi ma favorire l'incontro tra chi ha risparmi e chi ha necessità di ottenere un finanziamento per la propria attività. Trattasi di un servizio ed in quanto tale va remunerato sotto forma di interesse o sotto forma di compenso (come nel caso della Jak Bank, la prima banca senza interesse), ma nel corso del tempo, la funzione utile delle banche è stata via via prevaricata da forti speculazioni e la moneta è divenuta anche strumento per opprimere persone ed interi popoli.
Se è vero che l'alta finanza speculativa è inutile ma soprattutto dannosa alla civiltà ed allo sviluppo umano, favorire adeguatamente l'accesso al credito anche alle sole idee attraverso vari strumenti come i prestiti d'onore, il micro-credito o formule similari basati su progetti concreti, è la strada da percorrere se vogliamo ritornare alle origini dell'utilità della funzione bancaria ad allo sviluppo di un nuovo rinascimento economico.
Il sistema bancario è riconosciuto quale sistema centrale e cruciale per un corretto funzionamento dell'economia, pertanto è giustamente sottoposto a vincoli e garanzie nei confronti dei cittadini-risparmiatori (anche se a volte elusi o raggirati), ma nel contempo, non garantisce correttamente l'accesso al credito agli imprenditori che non hanno mezzi sufficienti, e tende a favorire i grossi poteri e le grosse realtà giudicate più solvibili e meritevoli, creando una sorta di circolo vizioso che alla lunga porta danni al sistema.
Più che accanirci contro la moneta in sé, quindi, si possono imparare a conoscere ed evitare strumenti subdoli e pericolosi quali il credito al consumo; buona parte del consumo del futile viene alimentato con tale strumento che deve essere opportunamente sfavorito e scoraggiato.
In Italia, fortunatamente o consapevolmente, in controtendenza, si sta accusando una forte flessione del credito al consumo e delle carte di credito, e - noi italiani - non possiamo che esserne fieri, tra l'altro siamo sempre stati un popolo di risparmiatori e le forzature dell'indebitamento cominciano a stancarci.
Ma nonostante tutto, i livelli di indebitamento delle famiglie italiane (considerando anche i mutui) sono purtroppo tutt'ora elevati, anche se meno rispetto al resto del mondo. Si rende necessario quindi cogliere l'occasione per sradicare la cultura del debito dell'acquisto a rate e ri-sostituirla con la cultura del risparmio, acquistando un bene solo quando serve e non perché è a 'tasso 0'.
In più, per le stesse motivazioni che ci spingono ad acquistare 'locale' o a 'km 0' potremmo indirizzarci ad un risparmio consapevole, quale quello di favorire le piccole banche locali alle grandi, spesso speculatrici, o a rivolgerci a banche che si facciano carico di scegliere e selezionare eticamente le proprie attività (vedasi il grande e positivo esempio di Banca Etica ed Eticredito che di recente hanno rifiutato di fornire assistenza per lo scudo fiscale e che sono impegnate anche in campagne a favore dell'ambiente). Cosi facendo, come per la spesa di tutti i giorni, possiamo spingere attraverso un comportamento comune, il sistema verso obiettivi di equità e di giustizia sociale.
In sostanza vivere in sobrietà non è vivere senza moneta, ma diventarne sempre meno dipendenti in qualsiasi forma essa si presenti, evitando di mercificare ogni interazione sociale e di misurarla col metro di valore monetario, ma favorendo rapporti incondizionati in convivialità e nel reciproco scambio 'senza interesse'. 

Fonte: http://www.ilcambiamento.it

15 Giugno 1939: Adolf Hitler stampa moneta propria, senza signoraggio bancario!

Giugnodel 1939: “La legge sulla Reichsbank”
Il 3 Settembre 1939 Inghilterra e Francia dichiareranno guerra alla Germania! Erano trascorsi solo 3 mesi!
L'usura finanaziaria e bancaria internazionale aveva fretta!
Una "infezione" simile NON poteva attecchire in tutta l'Europa!

In Germania, per la prima volta da quando, nel 1695 si era imposto il signoraggio, un governo aveva avuto il coraggio e la forza di nazionalizzare la banca di emissione, riacquistando, così, la proprietà della moneta.
Gli avvenimenti successivi – ci riferiamo ovviamente al secondo conflitto mondiale – hanno messo in ombra questo evento di portata storica.
Le “democrazie occidentali”, che pure poco o nulla avevano fatto per salvare quell’abborracciata anomalia statale battezzata a Versailles Cecoslovacchia e da loro vezzeggiata e armata in funzione antitedesca, scoprirono all’improvviso l’irrefrenabile desiderio, l’imprescindibile necessità di “morire per Danzica”.
Nessuno storico, almeno a nostra conoscenza, ha mai correlato i due fatti, il che indurrebbe a ritenere che, secondo gli ufficiali sacerdoti di Clio, i due avvenimenti, lo scoppio delle ostilità e la nazionalizzazione della banca di emissione, corrano su binari diversi, mai destinati ad incontrarsi.
E questo è, quantomeno per quegli storici così attenti alla componente economica, decisamente strano.
Tutti hanno accettato di buon grado e come incontrovertibili le motivazioni ufficiali di Francia e Gran Bretagna.
Eppure è ingenuo pensare che i governi inglese e francese nel dichiarare guerra alla Germania palesassero le reali motivazioni in forza delle quali decidevano di entrare in conflitto. Del resto, se “morire per Danzica” destava già non poche perplessità fra il popolo e l’esercito francese, come avrebbero mai reagito questi ad una parola d’ordine che suggerisse di morire per il signoraggio?
A guerra finita, le potenze occupanti hanno provveduto a eliminare quest’anomalia bancaria tedesca, da loro vista come un pericoloso focolaio di infezione.
  • Gli americani hanno provveduto con la Legge n. 60 del 1° marzo 1948 (Militärregierung Deutschland, Amerikanisches Kontrollgebiet, Gesetz Nr. 60 vom 1. Marz 1948)
  • Gli inglesi con l’Ordinanza n. 129, del 1° marzo 1948 (Militärregierung Deutschland, Britisches Kontrollgebiet, Verordnung Nr. 129 vom 1. März 1948)
  • I francesi con l’Ordinanza 203 del 26 marzo 1949 (Militärregierung Deutschland, Französisches KontroUgebiet, Verordnung Nr. 203 vom 26. März 1949).
Non siamo in grado di fornire al lettore gli estremi della norma promulgata nel settore sovietico, del resto se si pensa che la Gosbank – la banca di emissione sovietica – era anch’essa privata e contava fra i suoi soci il miliardario “americano” Armand Hammer, è diffìcile pensare che abbiano tardato ad emettere una norma del genere.
C’erano voluti poco meno di dieci sanguinosi anni e qualche milione di morti, ma, finalmente, l’ordine era stato ripristinato e gli affari potevano riprendere il loro corso usuale.
Per garantirsi, però, un lungo sonno indisturbato ed evitare il ripetersi di analoghi “crimini” era necessario demonizzare l’avversario ed esporlo al ludibrio dell’universo mondo. E anche questo è puntualmente avvenuto.

Il governo del Reich ha approvato la seguente legge, che viene così emanata :
La Banca Tedesca del Reich è, in quanto banca d’emissione, alle dirette dipendenze della totale sovranità del Reich.
È al servizio della realizzazione degli scopi fissati dal governo nazionalsocialista nei limiti della sfera di competenza affidatale, soprattutto per la garanzia del valore della valuta tedesca. Per regolamentare i rapporti giuridici della Banca del Reich, costituita con la legge del 14 Marzo 1875 (RGBI. S. 177), il governo del Reich ha approvato la seguente legge, che viene qui proclamata:

I. Forma giuridica e Incombenze
§1
(1) La Banca Tedesca del Reich fa capo direttamente al Führer e Cancelliere del Reich.
(2) È persona giuridica di diritto pubblico con sede a Berlino. Può istituire delle filiali.

§2
I compiti della Banca Tedesca del Reich derivano dalla sua posizione di banca d’emissione del Reich. Essa sola ha il diritto di emettere banconote. Deve inoltre regolamentare le transazioni e le operazioni finanziarie in Germania e all’estero. Deve anche provvedere alla utilizzazione dei mezzi economici disponibili dell’economia tedesca nel modo più appropriato per l’interesse collettivo e politico-economico.

II. Direzione e Amministrazione
§3
(1) La Banca Tedesca del Reich è diretta e amministrata dal presidente e dagli altri componenti del comitato direttivo, secondo le disposizioni e con la supervisione del Führer e Cancelliere del Reich.
(2) Nel comitato direttivo della Banca del Reich, è il presidente che prende le decisioni.
§4
Il Führer e Cancelliere nomina il presidente della banca e gli altri componenti del comitato direttivo. Egli decide la durata del loro incarico.
Gli stipendi, gli assegni di aspettativa, le pensioni e le pensioni di guerra del presidente della banca e degli altri componenti del comitato direttivo, vengono definiti da un contratto con la Banca Tedesca del Reich. II contratto necessita dell’approvazione del Führer e Cancelliere del Reich.
Il Führer e Cancelliere del Reich può rimuovere il presidente della banca e gli altri componenti del comitato direttivo in qualsiasi momento, nel rispetto della salvaguardia dei diritti contrattuali.

Questo fu l'unico motivo per il quale TUTTO il democratico mondo, soggiogato dall'USURA bancaria internazionale, dichiarò la GUERRA di AGGRESSIONE al per nulla politically correct Adolf Hitler!

Fonte: 
La legge sulla Reichsbank (15 giugno 1939) Il III Reich nazionalizza la banca di emissione,
€ 10,00.

Per richiedere il volume contattare:

Effepi Edizioni, Via Balbi Piovera 7 - 16149 Genova
Telefono: 010 6423334 - 338 9195220
Posta elettronica: effepiedizioni@hotmail.com


Da:
http://olo-truffa.myblog.it/archive/2011/04/02/temp-5430cdef001f754842b30a42ec9fe9c5.html

Fonte da web: http://www.metamorfosi-aliene.it

sabato 14 maggio 2011

Aljazeerachannel Libya Zliten [13-05-2011] زليتن

Gadafi despeja las dudas sobre su estado de salud...

화면음악 복구건설의 노래

불멸의 사적물들이 전하는 이야기 망돌

상식 방사성물질의 피해를 막으려면 14 방사선보호제들

상식 방사능오염의 위험성 23 방사성물질에 의한 대기오염의 특징

록화보도 위대한 령도자 김정일동지를 모시고 조선인민군 종합체육관개관식이 진행되였다

Roberto Benigni e Adriano Celentano scrivono a Silvio Berlusconi...

Roberto Benigni e Beppe Grillo sul Natale...

انشودة هموم المسلمة .. حزين جداً

Islam e Occidente...

소개편집물 교육환경을 동심에 맞게 청천강화력발전소 유치원

인터네트로 본 남조선민심 우리의 강이 신음소리를 토한다

녀성독창 우리의 래일이 말해줄거야