Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

SEI D'ACCORDO PER IL VOTO A PRIMAVERA 2017 O PER LA FINE LEGISLATURA 2018?

Cerca nel blog

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

martedì 15 marzo 2011

LE FORZE ARMATE GOVERNATIVE HANNO QUASI RICONQUISTATO IL 99% DEL TERRITORIO LIBICO, MANCA ALL'APPELLO SOLO BENGASI, CAPITALE DELLA CIRENAICA, E POCHE ALTRE PICCOLE ZONE ANCORA IN MANO AI TERRORISTI RIBELLI ARMATI DA AL QAEDA! IL GOVERNO UFFICIALE GUIDATO DA GHEDDAFI HA IMPEDITO AI SEGUACI DI OSAMA BIN LADEN E AI FONDAMENTALISTI ISLAMICI PIU' ESTREMI DI PRENDERE IL POTERE IN LIBIA! LA LIBIA IN MANO AI RIBELLI SI TRASFORMEREBBE IN UN PAESE CAOTICO, FOMENTATO DALL'ODIO E DALL'INTOLLERANZA RELIGIOSA, IN PREDA ALLE VIOLENZE E ALL'ANARCHIA! COME IN IRAQ ED IN AFGHANISTAN! MA FORTUNATAMENTE IL GOVERNO UFFICIALE PIAN PIANO STA RISTABILENDO L'ORDINE E LA NORMALITA'!

AJDABIYAH, Libia (Reuters) - Gli aerei da guerra di Muammar Gheddafi hanno bombardato oggi una delle città in mano ai ribelli, mentre la Francia ha ammesso di non aver ancora convinto le potenze mondiali a imporre una no-fly zone sulla Libia. E il comunicato finale del G8, secondo un delegato, non contiene alcun riferimento sul divieto di sorvolo.

I ribelli stanno lottando per contenere l'avanzata delle truppe governative libiche che stanno lentamente fermando la rivolta contro il governo 40ennale di Gheddafi. Nel frattempo Tripoli dice che tutti i terminali petroliferi ad eccezione di quello di Tobruk nell'est sono tornati sotto il controllo del governo centrale.

I jet hanno lanciato raid su Ajdabiyah, l'ultima città prima di Bengasi, roccaforte dei ribelli, mentre un elicottero ha mitragliato a volo radente.

Continuano per il terzo giorno anche gli scontri a Brega, lungo la costa a sudovest di Ajdabiyah, riferiscono i ribelli.

"A Brega, è ancora tutto un'avanzata e ritirata, noi non abbiamo preso il controllo e loro neanche", ha spiegato il combattente ribelle Hussein al-Wami.

"DISTURBI MENTALI" - Un delegato ha detto che il comunicato finale del G8 non parla della "no-fly zone in Libia. "Finora non li abbiamo convinti", ha detto il ministro degli Esteri francese Alain Juppe alla radio francese Europe 1, facendo riferimento al tentativo di trovare un accordo per chiedere al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite di sostenere una "no-fly zone" per proteggere le città libiche dagli attacchi aerei.
Juppe ha dichiarato che mentre la comunità internazione sta traccheggiando, le forze di Gheddafi stanno avanzando. 
"Se avessimo usato la forza militare la settimana scorsa... forse la rappresaglia in corso contro le forze di opposizione non ci sarebbe stata", ha dichiarato.

La Francia, insieme all'Inghilterra, si è posta alla guida delle richieste di imporre un divieto di sorvolo.

Gheddafi ha respinto le richieste di istituire la no-fly zone.

"Combatteremo e vinceremo", ha detto al quotidiano Il Giornale. Sarkozy, ha dichiarato, "ha disturbi mentali".

Il ministro degli Esteri Franco Frattini ha detto che la Russia ha obiettato che una no-fly zone non sarebbe risolutiva e potrebbe essere controproducente. Il titolare della Farnesina ha dichiarato che piuttosto che insistere sul divieto di sorvolo, il G8 chiederà al Consiglio di Sicurezza di discutere nuove misure che possano porre fine alle violenze in Libia. Il vertice del G8 si concluderà con una conferenza stampa oggi pomeriggio.

Il Consiglio di Sicurezza dell'Onu ha discusso la richiesta della Lega Araba di imporre una no-fly zone Onu, ma non è emerso un consenso fra i 15 membri e la Russia ha sollevato perplessità sulla proposta.

Mentre i diplomatici discutono, c'è ora una possibilità molto concreta che quando troveranno un accordo sulla risposta al conflitto, le forze di Gheddafi avranno già vinto.

Fonte: http://it.reuters.com/

Nessun commento:

ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!