Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Il 4 Dicembre 2016, al Referendum Costituzionale, cosa voterai?

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

Guy Fawkes e il grande complotto di Londra del 5 Novembre 1605...

Ritratto di Guy Fawkes (Trelleek) Guy Fawkes ( York , 13 aprile 1570 – Londra , 31 gennaio 1606 ) è stato un militare inglese . N...

sabato 19 maggio 2012

Attentato a Brindisi: Morta un alunna, un'altra alunna è grave! Le bombe sono il terrorismo di stato come negli anni di piombo? Lo Stato Italiano forse, vuole segretamente dare inizio ad una nuova stagione di gravi tensioni sociali, affinchè magari l'opinione pubblica sia distolta e distratta dai veri problemi economici che attanagliano il paese da troppo tempo ormai? Chi si nasconde dietro le bombe? La Criminalità Organizzata sicuramente, ma dietro la regia di una parte dei Servizi Segreti deviati? Adesso il popolo Italiano pretende giustizia per queste povere e giovani vite spezzate per non si sa quali loschi e misteriosi scopi...


Pubblicato in data 19/mag/2012 da http://digilander.libero.it/csfrieti/index.html Un'esplosione di fronte all'istituto professionale "Francesca Laura Morvillo-Falcone" di Brindisi che si trova vicino al Tribunale ha causato la morte di una studentessa di 16 anni, Melissa Bassi, originaria di Mesagne. La sua amica, Veronica Capodieci, è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico: le sue condizioni sono gravissime. Ha ustioni su tutto il corpo e "uno squarcio all'addome". Altre sei studentesse che stavano entrando a scuola, appene scese dal bus, sono rimaste ferite e sono ricoverate in ospedale. L'esplosione è stata provocata da due ordigni rudimentali, costituiti da due bombole di gas, posizionate su un muro adiacente all'ingresso della scuola. A riferirlo sono fonti investigative, che smentiscono l'ipotesi che la bomba fosse stata piazzata all'interno di un cassonetto. L'obiettivo, dunque, dovrebbe essere proprio la scuola. Forte potenziale - Le schegge prodotte dalle esplosioni hanno raggiunto negozi a duecento metri di distanza, scardinando addirittura una saracinesca, al di là del vialone, a trenta metri dal tribunale. Secondo i primi rilievi l'ordigno sarebbe stato costruito con due bombole di gas, ancora non è chiaro però quale sia stato l'innesco, nè se siano state nascoste in due zaini lasciati sul muretto davanti alla scuola. Sul posto è già arrivato il governatore della Puglia, Nichi Vendola e si attende l'arrivo del ministro dell'Istruzione Profumo. Il Capo della Polizia, prefetto Antonio Manganelli, d'intesa con il ministro dell'interno Cancellieri, ha inviato a Brindisi, per seguire la vicenda dell'eplosionedell'ordigno, oltre al direttore centrale della Polizia Criminale, Francesco Cirillo, i vertici del Servizio Centrale Operativo, che andranno immediatamente ad affiancare un pool di investigatori già presenti sul posto. Coincidenze - Gli inquirenti fanno notare che nei giorni scorsi il cassonetto non era lì. Non si capisce ancora a chi possa essere addebitato l'incredibile gesto. Ma colpisce una coincidenza: oggi a Brindisi farà tappa la Carovana della legalità. Non solo: la scuola è dedicata alla moglie di Falcone rimasta uccisa nella strage di Capaci della quale il 23 maggio ricorrre il ventennale. La scuola, inoltre, si trova vicino al Tribunale di Brindisi. Criminalità organizzata - "Un attacco della criminalità organizzata senza precedenti". E' il primo commento a TeleNorba del sindaco di Brindisi Cosimo Consales all'esplosione dell'ordigno davanti all'istituto professionale Morvillo Falcone. Nelle ultime settimane c'è stata una recrudescenza di fenomeni criminali con un attentato al presidente della commissione antiracket di Mesagne e l'allarme lanciato dalle istituzioni locali che ha anche portato a un incontro con il ministro dell'Interno.Tutti gli istituti scolastici della città di ogni ordine e grado sono stati evacuati per precauzione. Dello stesso parere il parroco della Chiesa del Cristo a Brindisi. Troppe "coincidenze" per escludere che dietro l'esplosione non ci sia un attentato criminale. Il parroco riflette: "è significativa la data. A giorni ricorrerà l'anniversario della strage di Capaci in cui morirono Giovanni Falcone e la moglie Francesca Morvillo. Ebbene, non mi pare casuale che la scuola dove è avvenuta l'esplosione sia proprio intitolata a loro. E' chiaro che non si è trattato di una bravata", insiste il sacerdote. Il parroco pensa anche alla collocazione dell'istuto: "lì vicino sorge il Tribunale. Ripeto, ci sono troppe coincidenze. Andranno considerate!"

Fonte: http://www.youtube.com/watch?v=ZG1sKxuwX6E

Nessun commento:

ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!