Visualizzazioni totali delle visite sul blog "Mitrokhin" dalla sua nascita: 08 Novembre 2007

Vota il mio blog...

siti migliori

Classifica settimanale delle news piu' lette sul blog Mitrokhin...

Cerca nel blog

News del blog in email...

Translator (Translate blog entries in your language!)

Post in evidenza

La morte di Diana Spencer: #LadyD moriva esattamente 20 anni fa a #Parigi in #Francia! (31 Agosto 1997 - 31 Agosto 2017)

PRINCIPESSA DIANA (LADY D) PARIGI - (FRANCIA) - La morte di Diana Spencer (famosa nel mondo con il nome LADY D ) avvenne nelle prim...

IN CASO DI ELEZIONI ANTICIPATE CHI VOTERESTI?

mercoledì 8 marzo 2017

또한 군사 훈련을 실시 할 수있는 권한 북한은 ...... 심지어 한국과 미국이 군사 훈련을 수행 미사일 시험을 실시 할 수있는 권한이; 왜 북한은 '자유롭게 군사 훈련을 실시 할 수 없습니까? IL TEST MISSILISTICO DELLA COREA DEL NORD E' LEGITTIMO: LA COREA DEL SUD INSIEME AGLI STATI UNITI D'AMERICA EFFETTUANO SPESSO ESERCITAZIONI MILITARI CONGIUNTE NELL'AREA, PERCHE' DEVE ESSERE IMPEDITO AL GOVERNO DI KIM JONG UN? 남북한 김정은 만세 사이 만세 평화!

 
TEST MISSILISTICO IN COREA DEL NORD
또한 군사 훈련을 실시 할 수있는 권한 북한은 ...... 심지어 한국과 미국이 군사 훈련을 수행 미사일 시험을 실시 할 수있는 권한이; 왜 북한은 '자유롭게 군사 훈련을 실시 할 수 없습니까? 북부 정부는 자기 결정의 국제법의 '미덕으로 군사 훈련을 실시 할 권리가있다! 북한의 정부와 최대한 연대! 남북한 김정은 만세 사이 만세 평화!
COREA DEL NORD - Le autorità militari sudcoreane parlano di un lancio "multiplo" di proiettili che avrebbero volato per un migliaio di chilometri circa: tre sarebbero finiti dritti dritti nelle acque territoriali giapponesi. Per l'ira conseguente ma inerte del premier Shinzo Abe che proprio ieri notte aveva finito di festeggiare l'ultima vittoria conseguita nel suo partito: il cambio delle regole che gli permetteranno di ripresentarsi alle elezioni e diventare così il capo del governo più longevo della storia di Tokyo. Una ragione in più - se ma si fosse alla ricerca di qualcun'altra - per occuparsi del dittatore di Pyongyang. "Il lancio è in evidente violazione della risoluzione dell'Onu: è un'azione estremamente pericolosa" ha detto Abe. E ci mancherebbe. L'ultima volta che si trovò sotto attacco il premier si trovava nientemeno che fianco a fianco al nuovo leader del mondo libero. Dovette interrompere il simpatico week end di colloqui al sole della Florida per presentarsi insieme al presidente degli Stati Uniti davanti alla tv e condannare praticamente con le stesse parole di oggi il lancio di un missile allora di media distanza. Lo stesso Donald Trump apparendo accanto a lui aveva promesso: "L'America resta al fianco del suo alleato giapponese". Ma a fare che? Intanto nella notte arriva una dura condanna da Washington: "Difenderemo gli alleati con tutti mezzi disponibili". E a distanza di ore Sean Spider, portavoce della Casa Bianca, precisa che tra mosse all'esame ci sono anche i sistemi antimissili Usa Thaad, progettati per colpire missili balistici a medio e corto raggio.
I missili lanciati oggi sono per la verità proprio la risposta del regime alle esercitazioni congiunte tra America e Corea del Sud. Il dittatore del Nord aveva già avvertito che Pyongyang avrebbe risposto a quelle che ritiene non solo "provocazioni" ma addirittura "prove di invasione". E con la sparatoria di missili dalla base di Tongchang-ri ha dimostrato di fare molto sul serio. Come molto su serio aveva fatto anche dopo la denuncia congiunta di America e Giappone. Invece di diminuire l'attività militare Pyongyang s'è lanciata in una delle più gravi azioni criminali internazionali degli ultimi tempi: americani e sudcoreani sono infatti convinti che c'è proprio Pyongyang dietro all'assassinio all'aeroporto di Kuala Lumpur di Kim Jong-Un, il fratellastro del dittatore, il delitto alla vigilia di San Valentino per cui finora sono finte in carcere e incriminate una donna vietnamita e una indonesiana, accusate di averlo avvelenato con il gas nervino, che è un'arma di distruzione di massa che la Corea del Nord possiede purtroppo in quantità.
L'attacco missilistico ha ovviamente messo nuovamente in allarme le cancellerie di mezzo mondo. Americani e sudcoreani si sono subito riattaccati al telefono rosso. Mentre le loro truppe continuavano le esercitazioni il nuovo consigliere per la sicurezza di Trump, il generale H.R. McMaster, ha chiamato l'omologo Kim Kwan-jin, che fra l'altro si trova a gestire l'emergenza mentre il paese è ancora senza presidente della Repubblica, che lì è anche il capo del governo, per l'impeachment di Park Geun-yhe, accusata di malaffari di Stato con la sua amica sciamana Choi Soon-il.
La linea tra Washington e Seul non è mai stata così rovente. Proprio in queste ore sono in corso i preparativi per la visita ancora tutta da confermare del segretario di stato Usa Rex Tillerson. Il ministro degli esteri di The Donald volerà in Sud Corea, Giappone e anche in Cina a metà mese. Incontri ad altissimo livello compresi quelli con il presidente cinese Xi Jinping che sarebbe stato invitato alla Casa Bianca per incontrarsi direttamente con Trump. Il tempo stringe. La visita di Tillerson è vista proprio come un'accelerazione dovuta a quella che fino a ieri era la doppia e oggi è diventata la tripla offensiva nordcoreana: il lancio del missile intercontinentale, l'assassinio del fratellastro del dittatore, adesso la nuova pioggia di missili. Su tutto, l'incubo della bomba atomica. Serve l'avvertimento davvero di tutti per fermarlo. A cominciare appunto da Pechino, che in passato Trump ha accusato di non fare abbastanza. "La Cina si oppone alle violazioni delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza dell'Onu da parte della Corea del Nord", ha detto un portavoce del ministero degli Esteri cinese, che ha invitato alla calma non solo Pyongyang, ma anche Corea del Sud e Stati Uniti.
Anche la Russia è preoccupata per i lanci di missili della Corea del Nord ma sollecita moderazione nella reazione alle ultime mosse di Pyongyang. Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov.  "Questi sono i passi che portano ad un ulteriore aumento della tensione nella regione. Mosca tradizionalmente invita tutte le parti a dar prova di moderazione e, naturalmente, la Russia avrà uno scambio di opinioni sulla questione con i Paesi interessati".
Per il responsabile europeo per la politica estera, Federica Mogherini, quanto accaduto "dimostra ancora una volta che le minacce che il mondo sta affrontando sono gravi ed è necessario che l'Unione europea sia un protagonista, rispetto alla questione della sicurezza, serio e affidabile, ovviamente nella nostra regione rispetto ai i nostri vicini, ma anche in luoghi lontani" ha detto a margine del Consiglio affari esteri. Anticipando come i ministri degli esteri e della Difesa Ue discuteranno prossimamente un pacchetto di proposte su come rendere l'Ue "più credibile, più affidabile e più forte anche nel campo della sicurezza e della difesa".
Anche la Farnesina "condanna" "i ripetuti test di missili" e "lo sviluppo di un arsenale nucleare", si legge in una nota, "costituiscono una minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale e una aperta violazione delle Risoluzioni del Consiglio di Sicurezza".
 




Nessun commento:

ITALIA-CINA

ITALIA-CINA
PER L'ALLEANZA, LA COOPERAZIONE, L'AMICIZIA E LA COLLABORAZIONE TRA' LA REPUBBLICA ITALIANA E LA REPUBBLICA POPOLARE CINESE!!!